Mangiar bene
Una storia che riparte

Il ristorante Zù di Riva di Solto è pronto a riaprire grazie a uno chef di 27 anni

Angelo Bonfitto vanta diverse esperienze con rinomati cuochi. Il menu punterà su materie prime e ricerca del gusto

Il ristorante Zù di Riva di Solto è pronto a riaprire grazie a uno chef di 27 anni
Mangiar bene 23 Gennaio 2023 ore 18:20

Riapre il celebre ristorante Zù di Riva di Solto: a subentrare nella gestione sarà lo chef emergente Angelo Bonfitto, 27enne pugliese (ma residente a Castione della Presolana) con un curriculum di tutto rispetto, che lo erediterà dagli storici proprietari Patrizia Zenti e Marcello Viscardi, a riposo dopo quarant’anni di attività.

Una grande occasione

Come ha spiegato L’Eco di Bergamo, la data di (ri)apertura è fissata al primo aprile prossimo e l’offerta promette bene: Bonfitto vanta infatti esperienze importanti a fianco di Filippo Cammarata, Riccardo Camanini, Enrico Crippa e Alessandra del Favero.

Quando il 27enne ha saputo che lo Zù era in affitto, ha deciso dopo le varie esperienze di cogliere la palla al balzo: ha così contattato il proprietario Marcello ed è andato a visitare il posto di persona con il padre. L’idea lo ha convinto fin da subito e, dopo appena tre settimane, aveva già concluso l’affare.

Nuova squadra, nuovo menu

Con il giovane cuoco ci sarà il suo secondo Ivan Manicone, attualmente a Parigi, all’hotel a cinque stelle Le Royal Monceau; il sommelier Erik Tisi, che accoglierà i clienti in sala in cantina; la fidanzata Sofia Barcella, impiegata nella ristorazione a Castione della Presolana, così come i genitori del promettente chef.

Soddisfazione per la prosecuzione dell’attività è stata espressa, sempre a L’Eco, anche dall’ex gestore, il quale è convinto che Bonfitto sia animato da grande passione. Anche per questo ha deciso di affittargli il locale. Il nuovo chef sta ora lavorando al menu, che punterà su «eccellenza delle materie prime, semplicità dei piatti e grandissimo gusto».

Seguici sui nostri canali