In Città Alta

In via Arena, nel chiostro dell'ex conservatorio, apre un nuovo e romanticissimo dehors

L'idea è di Da Mimmo e si chiamerà Angelina. Posti per massimo 50 persone, luci soffuse e musica acustica di alta qualità

In via Arena, nel chiostro dell'ex conservatorio, apre un nuovo e romanticissimo dehors
Mangiar bene Bergamo, 23 Luglio 2021 ore 16:37

di Wainer Preda

Un angolo magico, che in molti non conoscono. Fuori dall’itinerario consueto della Corsarola e proprio per questo ancor più affascinante. Dal prossimo fine settimana si potrà cenare nel chiostro della Domus Magna di Bergamo Alta.

I dehors stanno rendendo la città sempre più bella e vivibile. Ora però ne arriva uno davvero speciale. È quello che verrà inaugurato domenica sera (25 luglio) nel meraviglioso spazio di via Arena 9. È stato chiamato Angelina, in onore alla mamma di Robi Amaddeo, titolare della celebre pizzeria Mimmo, consigliere comunale e promotore di questa e altre iniziative per fare rete nella nostra città.

5 foto Sfoglia la gallery

«Stiamo cercando di far capire che Città Alta non è solo la Corsarola - spiega Amaddeo -. I turisti e i bergamaschi che restano sulla Corsarola si perdono la parte più bella e nobile della nostra città. Ovvero quella retrostante, di via Arena, con il Museo del Donizetti, la Domus Magna e il suo chiostro, che in accordo con la Fondazione Mia abbiamo deciso di rendere fruibile alle persone». Il luogo è davvero suggestivo. Un ampio chiostro, grossomodo quadrato, dieci colonne e volte ai lati, e il cielo stellato fra i palazzi antichi. L’ideale per una sera raffinata e romantica.

Qui trovano spazio la zona ristorante e i tavoli per un massimo di 50 persone. Specialità, ovviamente, la pizza. Quella preparata da Massimo, terza generazione degli Amaddeo, ragazzo intraprendente e pieno di nuove idee nel suo settore. Ma non solo. Le birre bergamasche di Otus, le luci di Creative Labs, le candele di Pernici avranno un ruolo determinante per creare la giusta atmosfera. E poi la musica. Niente elettrico, solo acustico di altissima qualità, con musicisti del calibro di Roby Zonca, per intenderci. E, ciliegina sulla torta, la possibilità di visitare il Museo Donizettiano, affacciato sul cortile, e aperto per l’occasione.

«Crediamo che il binomio fra ristorazione e cultura sia vincente», ha detto il presidente della Fondazione Mia Fabio Bombardieri alla presentazione. «Attraverso la musica e la ristorazione apriamo al pubblico spazi di incredibile bellezza che probabilmente non avrebbero mai visto». Resterà aperto tutti i fine settimana, venerdì, sabato e domenica sera, dalle 19 alle 22:30, fino alla fine di settembre. Per accedere a questo luogo imperdibile e alle sue prelibatezze serve la prenotazione. Via telefono al ristorante Mimmo, oppure attraverso il sito internet www.ristorabergamo.it. Allo stesso modo, in quest'ultimo caso, il pagamento avverrà online.