Musica
La stagione

A cavallo tra 2022 e 2023 con il primo titolo dell’operetta

Sabato 31 (ore 20, con replica il pomeriggio del giorno dopo) andrà in scena “La Principessa della Czarda”

A cavallo tra 2022 e 2023 con il primo titolo dell’operetta
Musica Bergamo, 21 Dicembre 2022 ore 16:42

La Stagione dei Teatri si appresta a salutare il vecchio anno e a dare il benvenuto al nuovo: sabato 31 dicembre (ore 20, con replica il pomeriggio del giorno dopo, alle ore 17) andrà in scena al Teatro Donizetti il primo titolo della stagione di operetta, “La Principessa della Czarda”, portato in scena da Teatro Musica Novecento.

Lavoro in due atti di Emmerich Kálmán su libretto di Béla Jenbach e Leo Stein, venne rappresentato la prima volta al Teatro Johann Strauss di Vienna il 13 novembre 1915, proprio nei giorni dell’assassinio di Sarajevo e dello scoppio della Prima Guerra Mondiale.

L’operetta fu subito accolta da un grande successo che si sarebbe ripetuto fino ai giorni nostri. Il libretto si rifà alla tipica atmosfera del crepuscolo dell’Impero Asburgico, ispirandosi alle più frequenti conversazioni da salotto e all’argomento più popolare in quell’epoca, quello dei matrimoni impossibili tra rampolli dell’aristocrazia viennese e belle e affascinanti primedonne del varietà.

La trama ruota attorno all’osteggiata storia d’amore tra il giovane principe di Lyppert-Weylersheim, Edvino, e Sylva, diva del momento. Purtroppo, il loro romanzo d’amore è destinato a durare poco. Infatti, padre di Edvino, venuto a conoscenza della cosa, ha fatto ingaggiare Sylva per una tournée in America e ha preparato per il figlio un fidanzamento ufficiale con la contessina Stasi. Ma Sylva ed Edvino si amano profondamente e, prima di lasciarsi, il principe stipula un contratto di nozze col quale promette di sposarla entro otto settimane.

La stagione di operetta, da sempre coronata da un costante successo di pubblico e per questo da tempo inserita nella programmazione del Donizetti, proporrà altri due titoli. Domenica 19 febbraio (ore 15.30) andrà in scena “Il paese dei campanelli”, l’operetta italiana più famosa al mondo che proprio nel 2023 compie cento anni, che verrà rappresentata dalla Compagnia Corrado Abbati. Infine, domenica 19 marzo (sempre alle 15.30), sarà la volta de “L’acqua Cheta”, spettacolo vicino alla commedia musicale, con temi molto noti al grande pubblico, su tutti “Com’è bello guidare i cavalli”. Anche questo allestimento si deve a Teatro Musica Novecento.

Seguici sui nostri canali