Menu
Cerca
L'iniziativa

Bergamo Jazz, incontri con le scuole in collaborazione con Cpdm

Primo appuntamento (rigorosamente in streaming) mercoledì 14 aprile

Bergamo Jazz, incontri con le scuole in collaborazione con Cpdm
Musica Bergamo, 13 Aprile 2021 ore 02:01

In attesa della definizione delle date della prossima edizione del festival, Bergamo Jazz riparte dalla didattica, da “Incontriamo il Jazz”, progetto realizzato in collaborazione con Centro Didattico Produzione Musica. Nella mattinata di mercoledì 14 aprile, dalle ore 9.30 alle 11, 300 allievi di 6 scuole primarie di Bergamo e provincia si collegheranno da 14 classi alla piattaforma Zoom per seguire in live streaming  un originale racconto in chiave jazz del “Libro della Giungla”: alle parole dell’attore Oreste Castagna si uniranno musiche eseguite da un quintetto diretto dal pianista Claudio Angeleri e comprendente la vocalist Caterina Comeglio, Gabriele Comeglio al sassofono, Marco Esposito al basso e Luca Bongiovanni alla batteria.

Per Giorgio Berta, Presidente della Fondazione Teatro Donizetti, istituzione che organizza Bergamo Jazz Festival, «l’iniziativa in collaborazione con Cdpm ha grande valore perché avvicina i giovani a una musica di per sé ricca di contenuti culturali, prestandosi a molteplici chiavi di lettura, non solo in termini musicali. Il jazz, per sua natura, può infatti veicolare importanti messaggi di solidarietà e fratellanza oggi più che mai attuali. La partnership con Cdpm si inserisce in quella rete di relazioni che da molti anni ormai Bergamo Jazz tesse con numerose realtà associative e istituzionali del territorio, da Bergamo Film Meeting al jazz club, ai musei della città. In questo senso Bergamo Jazz è un festival che con la sua caratterizzazione internazionale intende valorizzare anche i fermenti della città».

Più nel dettaglio, l’incontro di mercoledì partirà da uno dei più famosi libri per bambini, scritto dall’inglese Rudyard Kipling. La parte musicale, suddivisa in otto movimenti, getterà un ponte tra jazz e il linguaggio letterario del “Libro della Giungla”, attraverso il quale i ragazzi scopriranno le caratteristiche della musica di estrazione afroamericana quali l’improvvisazione, lo swing, il groove, l’interplay, cogliendo analogie e differenze tra l’espressione musicale e la scrittura.

A questo primo incontro, ne seguiranno altri tre in maggio (dal 27 al 29), sempre in modalità streaming con collegamento alle classi in presenza, destinati ad allievi delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Tema: i legami tra jazz e letteratura con un focus su Italo Calvino.