Concerti

La Summer Revolution non si ferma ad agosto (mentre il Lazzaretto sì)

Programma ricco tra Piazzale degli Alpini e Polaresco, anche nei dintorni di Ferragosto

La Summer Revolution non si ferma ad agosto (mentre il Lazzaretto sì)
Musica Bergamo, 07 Agosto 2021 ore 07:00

La Summer Revolution non va in vacanza e scalda i microfoni per un agosto in grande stile (mentre il Lazzaretto fino al 18 agosto non ha in serbo niente). Il Piazzale degli Alpini gioca ancora una coppia d’assi con The Zen Circus e Davide e i De Sfroos, sul palco stasera e domani. La settimana dello Spazio Polaresco inizia invece oggi con un doppio spettacolo teatrale: prima Max Collini con “Hai paura dell’Indie?” e subito a seguire il duo formato dal poliedrico Dutch Nazari e Alessandro Burbank in “A colpi di metrica”. Si torna alla musica sabato 7 agosto con il live di Legno, mentre a chiudere il weekend del Polaresco sarà Finaz domenica 8 agosto. Giù dal palco non si resta mai a bocca asciutta grazie ai festival gastronomici: questo fine settimana ancora sapori dal Sud con la Festa della Puglia.

The Zen Circus sono in tour con il loro ultimo album “L’ultima casa accogliente”. La band toscana fondata nel 1994, dopo oltre vent’anni di onorata carriera e 11 album all’attivo al ritmo di folk e punk, si è imposta sulla scena nazionale con i singoli “L’amore è una dittatura”, singolo con cui hanno partecipato all’edizione 2019 del Festival di Sanremo - contenuto poi nella raccolta “Vivi si muore – 1999-2019”, che ripercorre venti anni di storia del gruppo – e il brano “L’anima non conta, uscito appena un mese dopo e certificato “Disco d’oro”.

Davide e i De Sfroos sono di nuovo insieme dopo 25 anni per celebrare “Manicomi”, il loro storico album pubblicato nel 1995. Un tour che dà ampio spazio alle canzoni di quel disco, ma anche a canzoni che hanno caratterizzato il percorso da solista di Davide Van De Sfroos. La band è composta dai quattro storici componenti: il leader Davide Bernasconi, Alessandro Frode (Alessandro Giana), Didi Murahia (Arturo Bellotti) e Lorenzo Mc Inagranda (Lorenzo Livraghi), coadiuvati da Federico Pintus (Fisarmonica) e Alex Cetti (Fiati).

Max Collini porta sul palco lo show “Hai paura dell’Indie?”, un viaggio nei testi del nuovo universo musicale dei nostri giorni, dove si cerca di interpretare, con tagliente ironia, i testi di molti brani che oggi spopolano in radio e social network. Collini, che scherzosamente sostiene di essere stato indie prima degli indie, è stato per circa undici anni la voce narrante e l’autore dei testi degli Offlaga Disco Pax, collettivo “neosensibilista” di Reggio Emilia in cui ha militato dalla sua fondazione avvenuta nel 2003 fino allo scioglimento nel 2014. Dal 2016 ha iniziato a collaborare con Jukka Reverberi dei Giardini di Mirò, con cui ha pubblicato due album.

Il rapper Dutch Nazari e il comico Alessandro Burbank si esibiscono in uno spettacolo divulgativo semi-serio ad alto tasso di coinvolgimento del pubblico, nel quale poesia e canzone si scontrano in duello goliardico e spassionato.
I Legno sono il duo più misterioso della musica indie: portano quest’estate in tour “Un altro album”, uscito lo scorso novembre per Matilde Dischi / Artist First. Legno è un progetto indipendente formato da due ragazzi toscani la cui identità è sconosciuta. Hanno debuttato nel giugno 2018 con la trilogia “Sei la mia droga” (parte uno), “Tu chiamala estate” (parte due) e “Mi devasto di thè” (parte tre), imponendosi in poco tempo al grande pubblico.

Finaz, al secolo Alessandro Finazzo, fondatore della Bandabardò, fa tappa a Bergamo con “Cicatrici Tour”. Il nuovo progetto discografico del chitarrista e compositore toscano segue l’iper acustico Guitar Solo del 2012 e la ricerca elettronica applicata alla chitarra di GuitaRevolution del 2016. In questo nuovo tour Finaz si concentra su ciò che maggiormente rappresenta storicamente la sua creatività: la composizione di vere e proprie canzoni e il “travestimento” della sua chitarra acustica per raggiungere sonorità fantasiose e incredibili.

Il weekend successivo in piazzale degli Alpini arrivano Rachele Bastreghi dei Baustelle (13 agosto), Psicologi (14 agosto), Colombre (15). Il Polaresco risponde, rispettivamente, con Lercio Live venerdì e Modena City Ramblers il sabato.