Menu
Cerca
Da l' "Huffington Post"

12 consigli contro la depressione (a volte per star bene basta poco)

12 consigli contro la depressione (a volte per star bene basta poco)
Pensare positivo 06 Novembre 2014 ore 12:46

L’Huffington Post ha riportato un articolo del periodico Journal of Behavior Therapy and Experimental Psychiatry, il quale ha pubblicato dodici pratici consigli per rintuzzare i colpi della depressione e della tristezza, disagi in aumento nel mondo interconnesso e frenetico in cui viviamo. Per stare meglio, è sufficiente adottare delle abitudini di vita più sane. Non è mai troppo tardi per iniziare. Li abbiamo riportati, punto per punto.

1. Camminare ciondolando. Spalle basse e braccia penzoloni denotano la tendenza a ricordare eventi dolorosi, un atteggiamento che espone a stati d’animo negativi. Per non offrire il fianco ai fendenti di tristezza e depressione, è consigliato camminare con mento alto e spalle belle dritte.

2. Scattare continuamente foto. L’obiettivo della macchina fotografica costituisce un filtro tra noi e l’evento che vogliamo ricordare. «L’obiettivo è un velo davanti ai nostri occhi e non ci rendiamo conto che è lì», dice Diedra L. Argilla, la psicologa che ha coordinato la ricerca. Molto meglio vivere i momenti felici.

3. Lasciare un/a bullo/a ti rende migliore. Il bullismo non è solo un problema dell’età scolare: anche in ambiente lavorativo si possono fare brutte esperienze. In questo caso, è preferibile tenersi alla larga da capi e/o colleghi molesti. Anche a costo di cambiare lavoro. 

4. Non fare esercizio fisico. Allenarsi tre volte a settimana diminuisce il rischio di essere depressi del 19%, secondo un nuovo studio di JAMA Psychiatry. Ogni tipo di attività fisica tiene in allenamento corpo e mente e contribuisce a migliorare l’umore. È la magia dell’endorfina, l’ormone del buonumore che aumenta quando ci muoviamo.

5. Rimandare gli impegni. Capita a tutti di dovere affrontare un compito difficile, per il quale non ci si sente all’altezza. Rimandarlo, però, non serva a niente, anzi: contribuisce ad aumentare angoscia e stress. Le cose vanno affrontate man mano che si presentano, senza procrastinare. Per allentare l’ansia, si può ascoltare musica o andare a correre, così da affrontare gli ardui doveri con spirito più leggero.

6. Vivere una relazione tossica. I partner che ritengono l’altro/a incompentente, non preparato/a e persino poco intelligente sono estremamente nocivi per l’autostima e portano a essere poco produttivi anche al lavoro. Per uscirne, è bene parlare con qualcuno, della famiglia o anche un estraneo.

 

young-people-smiling

 

4 foto Sfoglia la gallery

7. Prendere la vita troppo seriamente. Quando le cose vanno male, fatevi una bella risata. Allenta la tensione e ci attira la simpatia degli altri, che si mostreranno meglio disposti a darci una mano. Disperarsi, infatti, non solo non serve a niente, ma fa male anche alla nostra salute mentale.

8. Non dormire. Il sonno è essenziale per la rigenerazione mentale e fisica; chi dorme poco o non dorme affatto non recupera le energie spese nel corso della giornata, diventa nervoso e intrattabile. Una buona dormita ci rilassa e ci prepara ad affrontare con spirito positivo ogni ostacolo.

9. Non stare mai da soli. C’è chi al terrore della solitudine, perché si trova a disagio faccia a faccia con se stesso. Stare con gli altri è fondamentale per la propria salute, ma occorre sapersi anche ritagliare qualche momento di silenzio. Aiuta a riflettere, a fare il punto della situazione e a allontanare il rischio di farsi prendere eccessivamente la mano dagli avvenimenti.

10. Non parlare con nessuno. Non sono importanti i follower ma gli amici. Non ci sono sostituti sintetici al calore umano, dunque incontrarsi gli altri, siano parenti, amici o sconosciuti rimane una delle medicine migliore per l’umor tetro. Provare per credere.

11. Non poter vivere senza smartphone. Viva la domenica dell’elettronica. Per diminuire i livelli di ansia, uno dei fattori che può portare alla depressione, è fondamentale disconnettersi per un po’ dal mondo virtuale. 

12. Essere multitasking. Benché la parola vada molto di moda al momento, tanto da essere diventata un requisito d’assunzione per molte aziende, il multitasking comporta alti livelli di stress, il quale impedisce di essere concentrati su ciò che ci circonda. Bisognerebbe togliere tutte le distrazioni e restare focalizzati su una sola cosa per volta.