la novità

A Bergamo sbarca il cinema drive-in più grande d’Italia: 130 posti alla Celadina

Il ricavato dei biglietti verrà devoluto in beneficenza per sostenere le attività del Centro antiviolenza gestito dall’associazione Aiuto Donna

A Bergamo sbarca il cinema drive-in più grande d’Italia: 130 posti alla Celadina
Bergamo, 03 Luglio 2020 ore 12:58

Buone notizie per i cinefili bergamaschi: in città da mercoledì 8 luglio (fino all’8 agosto) si potranno tornare ad ammirare i migliori film della stagione, all’insegna di comodità e sicurezza grazie al “Drive-in”.

Il palcoscenico individuato da Palazzo Frizzoni per il progetto, ideato e prodotto dalla società Sbam in collaborazione con Seat, è quello del piazzale della Celadina (per intenderci, quello delle giostre). «Attraverso questa iniziativa desideriamo dare ulteriore slancio alle attività culturali e di svago a Bergamo nei mesi estivi – spiega l’assessore alla cultura Nadia Ghisalberti -. Le chiusure e le restrizioni dovute alle norme igienico sanitarie avevano praticamente azzerato la programmazione cittadina rispetto al passato e questa idea ci è parsa vincente. La sponsorizzazione del marchio Seat Italia è stata fondamentale per poter far fronte agli ingenti costi organizzativi che, altrimenti, il Comune non sarebbe stato in grado di affrontare da solo».

La “Seat Summer Arena” (questo il nome scelto per il drive-in più grande d’Italia) sarà un vero e proprio cinema all’aperto che potrà ospitare fino ad un massimo di 130 veicoli e la programmazione sarà curata da Siec srl, società che gestisce il Cinema Capitol e il Gavazzeni di Seriate.

Ma c’è ben altro; l’iniziativa, infatti, è connotata anche da un forte impegno sociale: il ricavato (il prezzo del biglietto è di 12 euro), al netto dei costi fissi, verrà interamente devoluto in beneficenza per sostenere le attività del Centro antiviolenza gestito dall’associazione Aiuto Donna, attiva sul territorio da oltre 20 anni. «I dati Istat dimostrano come il tema della violenza domestica si sia aggravato ulteriormente durante il lockdown – aggiunge l’assessore Ghisalberti -. Aiutare il Centro è fondamentale. Non si può pensare di risolvere il problema dell’autonomia della donna senza un aiuto economico concreto».

«Le donne escono da questi mesi bui particolarmente provate – sottolinea Oliana Maccarini, presidente dell’associazione Aiuto Donna -. Chi si rivolge a noi non lo fa soltanto per avere una consulenza legale e psicologica, ma anche perché ha necessità concrete come difficoltà nel pagamento delle utenze o dell’affitto, oppure difficoltà a comprare generi alimentari e mantenere i figli. Queste donazioni ci consentiranno di poter continuare la nostra attività di sostegno. Il mondo cambia, ma la dimensione e i numeri della violenza restano uguali».

«Il Centro Aiuto Donna di Bergamo riceve circa 300 richieste all’anno – prosegue la coordinatrice Sara Modora -. Prima di marzo siamo state contattate da 39 donne. Con il lockdown si è verificato un calo spaventoso delle richieste. Un fatto che ci ha preoccupato non poco perché sapevamo che i problemi familiari non erano risolti e che, anzi, la situazione era anche peggiorata rispetto a prima. Dopo il lockdown i contatti sono ripartiti e ad oggi ne abbiamo già ricevuti ulteriori 45».

Il programma prevede, fino all’8 agosto, quattro giorni di proiezione settimanale (mercoledì, giovedì, venerdì e sabato sera, con apertura dei cancelli prevista alle 20 e inizio dello spettacolo alle 21.30), per un totale di venti serate all’insegna del cinema. I biglietti si possono prenotare a partire dal prossimo 6 luglio su www.seatsummerarena.it.

Per i clienti che lo vorranno, ci sarà inoltre la possibilità di prenotare la fila Premium Leon, per vivere l’esperienza proprio a bordo di 6 nuove Seat Leon (prenotabili senza costi aggiuntivi) che, al termine della proiezione, verranno sanificate. «Sarà un tuffo negli anni ’60 ma all’insegna della modernità e delle nuove tecnologie – conclude Filippo Madella, amministratore di Sbam – E’ un’operazione affascinante, con cui vogliamo far tornare le persone a sorridere e a vivere due ore di intrattenimento in totale sicurezza. I film ad alta definizione verranno proiettati su uno schermo di oltre 90 metri. Inoltre, si potrà ascoltare l’audio del film direttamente dallo stereo della propria automobile, senza casse esterne. Radio Number 1 ci ha fornito una bassa frequenza e il numero per la sintonizzazione verrà fornito all’ingresso».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia