Fontanile Vascapine

A Caravaggio sono nati tre piccoli di cigno. E due, ovviamente, sono già atalantini

Il sindaco li ha chiamati "Dea" e "Ademolamia", in onore della vittoria dell'Atalanta a Dublino. Il terzo nome lo sceglieranno le scolaresche

A Caravaggio sono nati tre piccoli di cigno. E due, ovviamente, sono già atalantini
Pubblicato:
Aggiornato:

Ci sono due nuovi atalantini in Bergamasca e sono nati poche settimane fa. Si chiamano "Dea" e "Ademolamia" e sono due dei tre piccoli di cigno nati al Fontanile Vascapine di Masano, una frazione di Caravaggio. I nomi sono un'idea del sindaco, Claudio Bolandrini, in onore della recentissima vittoria a Dublino per cui si è tenuta proprio ieri - venerdì 31 maggio - una grande festa in centro, a Bergamo.

I pulcini sono nati da poco, qualche settimana fa, nel fontanile recuperato quasi trent'anni fa: pur non trattandosi di una riserva naturale, tra la vegetazione e il grande laghetto hanno trovato casa diverse specie di animali, seguiti da circa dieci volontari dell'associazione nazionale carabinieri: una coppia di cigni reali, introdotta cinque anni fa, aironi, barbagianni, anatre selvatiche, gallinelle, ma anche anguille, carpe e tartarughe d'acqua.

cigni-caravaggio
Foto 1 di 3
cigni-caravaggio2
Foto 2 di 3
cigni-caravaggio3
Foto 3 di 3

Gli studenti sceglieranno il nome per il terzo

La nascita dei piccoli di cigno, come riportano i colleghi di Prima Treviglio, è stata definita dal sindaco Claudio Bolandrini un «lieto evento che impreziosisce la bellezza del posto e gratifica l'impegno e gli sforzi dei volontari che da anni si prendono cura con passione del fontanile». Proprio il primo cittadino ha scelto il nuovo nome per due dei tre piccoli cigni.

Dea non ha bisogno di spiegazioni: è un riferimento diretto all'Atalanta. Ademolamia, invece, nasce dall'unione del nome di Ademola Lookman - autore della tripletta che ha assicurato la coppa Europa League alla squadra orobica - e il motto tutto bergamasco "Mòla mia". A scegliere il nome del terzo piccolo nidiata, ci penseranno le scolaresche in visita del fontanile.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali