Nel 2020

Bergamo sempre più illuminata Il Comune accende 15 punti bui

Bergamo sempre più illuminata Il Comune accende 15 punti bui
21 Dicembre 2019 ore 10:15

L’illuminazione pubblica arriva in altri quindici nuovi punti della città, luoghi in cui è attualmente assente o giudicata insufficiente: l’amministrazione comunale di Bergamo ha approvato il progetto di implementazione della luce pubblica per il 2020, un investimento di 400mila euro che proseguono di fatto il lavoro iniziato negli ultimi quattro anni con interventi simili. Continua in questo senso l’impegno da parte del Comune, che tra il 2016 e il 2019 ha investito oltre 1,5 milioni di euro nell’implementazione di punti luce in città. Con il progetto che sarà approvato oggi dalla Giunta si sfiorano i due milioni di euro in luce nuova in città.

Due milioni. «Negli ultimi cinque anni – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Brembilla – abbiamo investito quasi due milioni di euro per un’operazione che, a mio avviso, vale quanto una grande opera. È un segno inequivocabile di attenzione verso la città e i suoi quartieri, un piano che per molti anni è stato necessario attuare, ma che è sempre stato lasciato in secondo piano. Non solo miglioriamo le condizioni di vivibilità di spazi verdi e luoghi pubblici, ma migliora anche la percezione di sicurezza delle aree in cui andiamo a intervenire». Il prossimo anno il Comune interviene per illuminare via Cavalli, via Traini, via Filarete, il giardino delle Rane di Boccaleone, il parco di via Diaz, via del Pavione, via del Riolo, via Ramera, il tratto di marciapiede di via Maglio del Lotto e molti attraversamenti pedonali. Si tratta di quelli di piazzale Marconi, di quello di via Borgo Palazzo, del passaggio tra via Rota e via Ronchetti, gli attraversamenti sulla lineaC di via Carducci e via Leopardi, quelli di via Tremana e infine quelli di Viale Giulio Cesare.

Ristrutturazioni. Non solo: nel progetto 2020 sono compresi anche gli interventi di ristrutturazione di via Barbaroli oltre a quelli di sostituzione di alcuni pali e sostegni della pubblica illuminazione in via del Carroccio, via Tobler, circonvallazione Paltriniano, via Palma il Vecchio, via Manzù, via Bettami, via Fontana, via Torni, via Sudorno e via Astino.

Led. Le luci saranno tutte con la nuova tecnologia a led: il 2016 è stato l’anno in cui il Comune di Bergamo e A2A hanno convertito quasi 15mila punti luce al led, sostituendo quasi la totalità delle lampade di illuminazione pubblica di Bergamo Bassa. Con il nuovo sistema è stata stimata una riduzione di 1.600 tonnellate di ‪CO2 e il ‪risparmio di 7 quintali di rifiuti di apparecchiature elettriche. Non solo: la rete di illuminazione pubblica di Bergamo registra una riduzione del 50% del consumo di energia elettrica, pari a circa 900 tonnellate di petrolio risparmiate all’anno e un risparmio per il Comune di 350mila euro all’anno.

  1. La luce è stata portata nel corso del 2019 nell’area verde e nel parcheggio di via S. Ambrogio, nel parcheggio di viale Giulio Cesare (rotatoria via Mozzoni), nell’area verde di via Magrini, nel parcheggio di via Savio, sul marciapiede di via Bronzetti, al parco Goisis di Monterosso, in corrispondenza degli attraversamenti pedonali di via Puccini e via XXIV Maggio, nell’area verde di via Ungaretti, sul marciapiede della via Longuelo, in via V° Alpini, nell’area scuole di via dei Cappuccini, alla scaletta San Martino, nell’area cani della Greenway e infine all’incrocio tra via Quarenghi e via Palazzolo. Non solo: nel progetto furono ricompresi inoltre la ristrutturazione dell’illuminazione delle vie Monte Bastia e Vetta, della salita dello Scorlazzone e di via degli Orti, oltre a interventi puntuali di modifica degli impianti esistenti al sottopasso di Azzano, in via Galli e in via San Tomaso de Calvi.
  2. Nel 2018 il Comune di Bergamo è intervenuto nell’area verde di via Acquaderni, nell’area verde di via Rampinelli, in quella di via G. Da Verrazzano, in piazza Pacati, in vicolo S. Tomaso, nel parco Turani di Redona, nell’area verde via Caprera, in via del Carroccio, in via Grazia Deledda, nel parco di via Codussi, nell’area verde di via Sardegna, nel parco di via Spino, in vicolo Fontanabrolo e via Calvetti.
  3. Nel 2017 i Lavori Pubblici del Comune di Bergamo avevano portato luce in via Mascagni e nell’area verde di via Mattioli a Longuelo, in via Santa Croce al Grumello del Piano, lungo il percorso ciclopedonale di Colognola, nel parcheggio di viale Giulio Cesare, sulla salita dello Scorlazzino sui colli di Bergamo, in via Roccolino a Valverde, in via Pacinotti Monterosso, nell’area verde di via Boccaleone e infine in via dei Ghirardelli, non lontano dallo stadio Atleti Azzurri d’Italia.
  4. Nel 2016, invece, nuove luci erano state installate dai tecnici incaricati dai Lavori Pubblici del Comune di Bergamo sulla pista ciclopedonale che collega via Borgo Palazzo con via David, lungo la scaletta a Monterosso, in via Finazzi (in un tratto della quale la pubblica illuminazione era attesa da molti anni) e in altri otto diversi luoghi della città con un investimento di circa 300mila euro.
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia