AAA cercasi

Capitali italiane della Cultura 2023: Bergamo e Brescia alla caccia del logo dell'evento

Sui portali dei due Comuni pubblicata la procedura per l’affidamento diretto. Ogni proposta dovrà essere inviata via PEC al Comune di Brescia entro e non oltre mezzogiorno del 20 settembre

Capitali italiane della Cultura 2023: Bergamo e Brescia alla caccia del logo dell'evento
Pensare positivo Bergamo, 23 Agosto 2021 ore 11:29

AAA cercasi idee, disegni e proposte per realizzare il logo e promuovere l’immagine di Bergamo e Brescia, le due città elette Capitali italiane della Cultura nel 2023.

Le due città, affiancate dal Laboratorio ASK dell’Università Bocconi, hanno avviato un progetto unitario di iniziative che verrà presentato al Ministero della Cultura entro il 31 gennaio dell’anno prossimo. La risposta alla crisi pandemica, sia per Bergamo che per Brescia, è stata condensata nel motto provvisorio “Crescere insieme”, che si traduce nella valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale delle città.

Ciò che manca, però, è un’immagine che renda immediatamente riconoscibili tutti gli eventi del progetto Capitale della Cultura 2023. Per questa ragione sui portali dei Comuni di Bergamo e Brescia è stata pubblicata la procedura per l’affidamento diretto dell’invenzione del logo della manifestazione (QUI il link).

Per mantenere elevata la qualità delle proposte, potranno partecipare solo i soggetti in attività da prima del 2017 e che abbiano già realizzato, nei tre anni precedenti, lavori di livello nazionale o internazionale. La scelta non verrà formulata su base economica, ma bensì sulla base dei seguenti criteri di valutazione discrezionale:

  • aderenza rispetto all’identità delle Amministrazioni comunali
  • riconoscibilità, ossia capacità di identificare con chiarezza l’evento Capitale della Cultura 2023 e di essere facilmente memorizzato
  • originalità
  • efficacia, garantita anche in contesti e con modalità limitate
  • flessibilità, ossia adattabilità in un sistema articolato di applicazioni
  • servizi accessori offerti a parità d’importo
  • significativi precedenti servizi analoghi svolti e riconoscimenti ricevuti
  • curriculum delle figure professionali che svolgeranno i servizi

Ogni proposta dovrà essere inviata via PEC entro e non oltre mezzogiorno del 20 settembre, all’indirizzo cultura@pec.comune.brescia.it e dovrà riportare in oggetto la dicitura “Affidamento dello sviluppo dell’immagine coordinata di Capitale Italiana della Cultura 2023” e i dati del mittente. Per lo sviluppo progettuale e la realizzazione dell’idea le Amministrazioni hanno stimato un pagamento di € 40.000,00 (IVA esclusa) per l'ideazione logotipo, progetto immagine guida e relative declinazioni.