l'iniziativa di Promoserio

Cesti natalizi e una rete di delivery per il rilancio delle Valli Seriana e di Scalve

I “Cesti delle magnifiche valli” sono disponibili online e contengono le migliori materie prime selezionate: formaggi, salumi, prodotti a base di mais, vini, miele e marmellate e paste ripiene

Cesti natalizi e una rete di delivery per il rilancio delle Valli Seriana e di Scalve
Val Seriana, 18 Novembre 2020 ore 12:38

Arrivano i “Cesti delle magnifiche valli”: cesti natalizi contenenti i migliori prodotti enogastronomici della Val Seriana e della Val di Scalve promossi da Promoserio. Nelle Valli bergamasche, infatti, questa seconda ondata, blanda dal punto di vista sanitario, sta però colpendo duro tutte quelle attività commerciali costrette nuovamente alla serrata. È nostra intenzione continuare a promuovere la produzione gastronomica locale e, soprattutto, veicolarla come testimonial della qualità dell’accoglienza di questi territori – sottolinea il presidente Maurizio Forchini -. Anche per questa ragione abbiamo studiato e lanciato l’idea dei cesti natalizi delle magnifiche valli, permettendo a chiunque di regalare per le prossime feste i sapori seriani e scalvini».

Le confezioni racchiudono il gusto della tradizione e della cultura enogastronomica locale: rispetto per le antiche ricette tramandate da generazioni, creatività e innovazione, utilizzo di materie prime accuratamente selezionate quali formaggi, salumi, prodotti a base di mais, vini, miele e marmellate e paste ripiene. I cesti si possono prenotare, “confezionare” e acquistare sulla piattaforma online di Promoserio (QUI il link).

In aggiunta ai cestini natalizi Promoserio ha deciso di sostenere anche una rete di delivery e di asporto per le attività gastronomiche dell’area, destinate altrimenti a un destino di sofferenza a poca distanza dalla tiepida ripresa estiva. L’agenzia di promozione della Val Seriana e Val di Scalve ha raccolto in una pagina del blog del proprio portale le iniziative messe in atto da negozi, ristoranti, pizzerie, pasticcerie, produttori e aziende agricole locali. «Molti operatori del territorio – aggiunge Forchini -. Si sono organizzati per garantire il servizio di consegne a domicilio e asporto, perché sanno che un buon pranzo, una pizza fumante e un dolce possono aiutare a tenere alto l’umore. È un modo per farsi sentire vicini ai consumatori e permettere di scoprire il gusto genuino dei prodotti a chilometro 0. In questo modo pensiamo di poter aiutare il settore più colpito in questo momento, la ristorazione, ma soprattutto promuovere la vendita di prodotti locali».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia