Pensare positivo
Bellissimo gesto

Coldiretti Bergamo dona 40 quintali di alimenti italiani per le famiglie bisognose

I primi pacchi alimentari sono stati distribuiti il 18 gennaio alla presenza dell’assessore Messina e dei referenti della cooperativa Namastè

Coldiretti Bergamo dona 40 quintali di alimenti italiani per le famiglie bisognose
Pensare positivo Bergamo, 18 Gennaio 2022 ore 17:26

Dalla pasta ai legumi, dalla passata di pomodoro al prosciutto crudo, ma anche farina, Grana Padano e Parmigiano Reggiano, latte, olio extra vergine di oliva, carne in scatola, biscotti per bambini e omogeneizzati.

Sono alcuni dei prodotti contenuti nei pacchi alimentari che Coldiretti Bergamo sta distribuendo alle famiglie che si trovano in una condizione di difficoltà economica o sociale: «In collaborazione con amministrazioni comunali, associazioni caritatevoli e realtà del terzo settore stiamo consegnando decine di pacchi contenenti prodotti agroalimentari italiani – commenta il direttore Carlo Loffreda -. Stiamo vivendo un momento di grande incertezza, ma non possiamo dimenticare chi in questi mesi ha pagato più di altri le conseguenze economiche e sociali della pandemia. Anche in questa occasione il mondo agricolo è pronto a tendere la mano».

Nel complesso sono stati donati 40 quintali di cibo, un’iniziativa che si inserisce nell’azione di solidarietà promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica. Le prime consegne sono avvenute oggi (martedì 18 gennaio) a Bergamo, alla presenza dell’assessore ai servizi sociali Marcella Messina e dei referenti della cooperativa Namastè, ma proseguiranno nei prossimi giorni in altri comuni bergamaschi.

«Ancora una volta Coldiretti è vicina alla città con un'iniziativa che aiuterà concretamente le famiglie segnalate dai servizi sociali – osserva l’assessore Messina -. Si tratta di un progetto solidale che realizza quell'idea di welfare di comunità che stiamo perseguendo, coinvolgendo attivamente diverse realtà di quartiere e istituzioni.

«Oltre a inviare un messaggio di speranza – prosegue Loffreda -, questa operazione vuole anche mettere in evidenza le grandi eccellenze alimentari del Paese, che hanno contribuito a rendere grande il Made in Italy e rappresentano una risorsa determinante da cui ripartire».

A livello nazionale, dall’inizio della pandemia, gli agricoltori di Coldiretti Campagna Amica hanno distribuito alle persone indigenti oltre 6 milioni di chilogrammi di prodotti tipici a chilometro zero e di altissima qualità. Un impegno reso possibile dalla grande partecipazione volontaria dei cittadini al programma “Spesa sospesa”, promosso nei mercati di Campagna Amica lungo tutta la Penisola.

Seguici sui nostri canali