Pensare positivo
auguri!

Il Bombonera compie due (travagliati) anni

Doveva aprire nel marzo 2020, è stato inaugurato a ottobre, ma non è mai stato davvero aperto al pubblico fino al maggio 2021 con l'estivo

Il Bombonera compie due (travagliati) anni
Pensare positivo Bergamo, 20 Ottobre 2022 ore 13:24

Il Bombonera social pub del Centro sportivo del Villaggio degli sposi ha appena compiuto due anni. Un traguardo importante per un progetto che ha dovuto affrontare mille difficoltà ancor prima di veder tagliato il nastro della sua inaugurazione.

Il pub attiguo agli impianti sportivi avrebbe dovuto prendere vita nel marzo 2020, ma quella fu la primavera del primo lockdown, del Covid e del crollo delle certezze. Tuttavia, non appena la situazione sembrava volta a migliorare, il locale venne aperto. Era il 17 ottobre 2020 e solo dieci giorni dopo scattò nuovamente l'allarme pandemia.

Il Bombonera è riuscito comunque a resistere fino all'arrivo alla primavera. Se a ottobre 2020 aveva potuto aprire solo l'interno, chiuso poco dopo per il Covid, a maggio 2021 ha conosciuto la sua vera prima fioritura con l'inaugurazione dell'estivo da 250 posti.

bombo7
Foto 1 di 6
bombo6
Foto 2 di 6
bombo5
Foto 3 di 6
bombo4
Foto 4 di 6
bombo2
Foto 5 di 6
bombo1
Foto 6 di 6

Da lì, il locale con le sue pizze in pala ha conquistato i palati più fini, con le sue birre e cocktail ha accompagnato le serate piacevoli di amici e con i suoi spazi ha ospitato eventi di vario tipo. Ora, sono gli artefici di tutto questo, coloro che lavorano al Bombonera a fare gli auri al proprio posto, che definiscono come «più che un locale, una famiglia».

La testimonianza: «Due anni dopo siamo ancora qui. Forgiati dal distanziamento, dalle mascherine, dai gel igienizzanti, dal dover stare per forza seduti, dalle prenotazioni obbligatorie... E allora in alto i calici e brindiamo a noi, a voi e alla voglia di convivialità che tanto amiamo! Il periodo storico che stiamo vivendo rimane ancora molto difficile, per tanti motivi, ma lavoriamo forte ogni giorno per cercare di preservare un posto in cui rifugiarsi, un posto in cui poter staccare la spina a fine giornata e poter sorridere spensierati davanti a una buona pizza, con una birra in mano e urlare a squarciagola per l'Atalanta che sta vincendo».

Seguici sui nostri canali