In città

Il “bosco incantato” di Monterosso, scoprendo le sorgenti del torrente Tremana

Questo corso d'acqua attraversa tutta Bergamo, fino a gettarsi nella Morla, dopo lo stadio. Il punto in cui nasce è una vera meraviglia a due passi dal centro, immerso nella natura

Il “bosco incantato” di Monterosso, scoprendo le sorgenti del torrente Tremana
Bergamo, 08 Giugno 2020 ore 14:29

di Paolo Aresi

Andate a vederla e salite fino alle sue sorgenti, ma con grande rispetto. Perché la Tremana, il piccolo torrente che nasce a metà della Maresana, è un piccolo miracolo della natura. Scorre tutto in comune di Bergamo, fino a gettarsi nella Morla, dopo lo stadio.

Nasce al Fontanino, si sale da dietro la via Monterosso, al limite nord del quartiere, dove un tempo si trovava la cascina che dava il nome alla zona (dove oggi si sta costruendo un palazzotto, una specie di condominio. Ma è autorizzato?). Il corso della Tremana sale tra pozze azzurre e verdi, cascatelle, acqua che scorre su rocce lisce come lavagne, di una pietra chiara, levigata dall’acqua che scorre da migliaia di anni.

4 foto Sfoglia la gallery

Quando poi piove, il torrente è gonfio di acqua, le pozze di allargano, le cascatelle, al massimo quattro metri di altezza, si fanno rombanti. È una meraviglia, un’oasi della natura, che va rispettata. Al fontanile può capitare di vedere le salamandre nere o quelle a macchie gialle. Il bosco è intricato, ogni tanto un albero cade, come è normale. E c’è modo di capire anche perché questa zona, e la cascina scomparsa, siano state chiamate Monterosso: nelle pozze l’acqua lascia trasparire una terra, forse un’argilla, di questo colore…

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia