Menu
Cerca
Disco Diva Limited Edition 2020

Il comune di Gabicce Mare dona 1.500 euro a sostegno del Fondo di Mutuo Soccorso

Il contributo è stato raccolto grazie al ricavato dell’evento organizzato nella cittadina adriatica il 28 e 29 agosto

Il comune di Gabicce Mare dona 1.500 euro a sostegno del Fondo di Mutuo Soccorso
Pensare positivo Bergamo, 05 Dicembre 2020 ore 12:19

Nell'annus horribilis del Covid Bergamo è stata sì flagellata dalla pandemia, ma è stata anche fortunata protagonista di numerosissime manifestazioni di generosità, affetto e vicinanza da tutta Italia. L’ultima, in ordine di tempo, è la donazione di 1.500 euro da parte del comune di Gabicce Mare a sostegno del Fondo di Mutuo Soccorso di Palazzo Frizzoni, promosso dalla Fondazione Teatro Donizetti, per sostenere chi è stato colpito dal Covid. Il contributo è stato raccolto grazie al ricavato dell’evento Disco Diva Limited Edition 2020, organizzato nella cittadina adriatica il 28 e 29 agosto scorsi.

«Sono grato al comune di Gabicce Mare e in particolare al sindaco Domenico Pascuzzi per aver voluto dedicare una preziosa iniziativa di solidarietà alla mia città – commenta il sindaco Giorgio Gori – e apprezzo in particolar modo che abbiano voluto legare Disco Diva al Fondo di Mutuo Soccorso che abbiamo istituito dopo la prima drammatica ondata della pandemia per raccogliere fondi a sostegno delle emergenze sociali, delle microimprese e del sistema culturale di Bergamo. Gabicce è tradizionalmente meta di vacanze per migliaia di bergamaschi. Da oggi il rapporto tra i nostri comuni è ancora più forte».

Le due serate all’insegna della solidarietà hanno visto alternarsi sul palco grandi artisti internazionali: Lenny Zakatek, voce di The Alan Parsons Project accompagnato da Skeye Bergamo, band di musicisti bergamaschi capitanata da Massimo Numa, con guest Stuart Elliot, batterista della formazione Alan Parsons; Alan Sorrenti e Christine Wiltshire, singer disco che nel 1978 divenne famosa con le hit "Keep on Jumping" e “Weekend” con il gruppo Musique.

«Non volevamo rinunciare all’evento che da cinque anni ormai caratterizza la nostra città a livello internazionale - spiegano il sindaco Pascuzzi e l’assessore al turismo di Gabicce Mare, Marila Girolomoni -. Abbiamo voluto creare un format a scopo benefico per la città di Bergamo. Così è nata l’idea di unire solidarietà e spettacolo di alto livello che da sempre caratterizza Disco Diva. Siamo felici, oggi, di poter donare il ricavato ad una delle città più colpite dalla pandemia nella prima ondata. Gabicce Mare e Bergamo unite in un binomio fra la piccola città turistica adriatica, che ogni estate ospita tra gli altri, tanti turisti lombardi e bergamaschi, e Bergamo, città piena di cultura, storia e lavoro. Insieme per collaborare anche in futuro, sperando che l’emergenza sanitaria possa presto diventare un brutto ricordo».

«Siamo felici di poter aiutare Bergamo - conclude Cristina Tassinari, conduttrice televisiva e art director del festival – Abbiamo sposato questa causa con gioia perchè la musica, come forma d’arte, è un veicolo importante per farsi promotrice a favore di cause sociali come quella gravissima che ci ha colpito quest’anno».