Fino al 15 gennaio

Il Natale magico di Sarnico: centomila lampadine sul Lago d’Iseo

Illuminazione artistica e scenografica con 16 installazioni tridimensionali

Il Natale magico di Sarnico: centomila lampadine sul Lago d’Iseo
Pensare positivo 19 Dicembre 2020 ore 00:56

L’anno scorso 30mila lampadine illuminarono Sarnico. Quest’anno si è arrivati a quota 100mila perché l’Amministrazione, per mano della Proloco, ha pensato di darsi una veste nuova, piena di luci e colori, per dare un segnale di speranza in tempi bui. È il Magic Christmas, con la messa in una campo di un’illuminazione artistica e scenografica per abbellire la cittadina sul lago d’Iseo. Sedici le installazioni luminose tridimensionali: la ruota panoramica in piazza Umberto I, la carrozza da fiaba in piazza XX Settembre, il pinguino e l’abete donato da Pejo, l’orsetto natalizio in via Tresanda, l’aeroplanino sospeso sull’incrocio di via Lantieri, la mongolfiera in via Buelli, la renna e il presepe in via Roma, che si aggiunge a quello posto fuori dalla chiesa parrocchiale. In via Lantieri c’è pure il negozio di Babbo Natale. In piazza Santissimo Redentore c’è l’albero luminoso; la diga somiglia a una luminosissima bandiera, cosparsa di luci tricolore; sul lungolago Garibaldi c’è il bel trenino natalizio e si si può attraversare un tunnel cromatico. Ma sono addobbati e accessi anche i palazzi, gli alberi, i cortili, le vie, le chiesette.

10 foto Sfoglia la gallery

L’obiettivo del sindaco di Sarnico Giorgo Bertazzoli è di arrivare, l’anno prossimo, a mettere in mostra 30 sculture di luce, sempre diverse. Si vuole entrare nel circuito di “Luci d’artista” con Torino e Salerno, in sostanza. È stato così lanciato anche l’invito a tutti i cittadini a mettere un segno luminoso sui propri balconi, finestre e giardini, in modo che possa essere visto dall’esterno. Fino al 15 gennaio (e dallo scorso 5 dicembre), residenti e turisti potranno fotografare le creazioni che più li colpiscono e condividerle su Instagram con l’hashtag #illuminiamosarnico. Per far conoscere anche altrove la bellezza degli allestimenti, e della cittadina sul Sebino.

«Dopo la brutta primavera passata, volevamo cambiare pagina – ha detto Mauro Demarchi, presidente della Proloco -. Abbiamo organizzato questa iniziativa perché non vedevamo l’ora di passare un momento con il naso all’insù e regalarci qualche istante senza pensieri e, perché no, scattare qualche fotografia da condividere con i propri parenti o amici che sono distanti. Ed è proprio nel momento in cui pensiamo ai nostri affetti e ai doni di Natale per loro che possiamo fare qualcosa di più, affidandoci all’esperienza dei nostri commercianti locali per farci aiutare a scegliere e a spedire i nostri doni in ovunque».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità