Il concorso

Il panettone del bergamasco Mauro Milesi è il secondo più buono d’Italia (per Iginio Massari)

Il pasticcere di San Giovanni Bianco s'è aggiudicato la medaglia d'argento nella categoria "tradizionale". A giudicare i prodotti, una giuria di esperti presieduta dal famosissimo Maestro bresciano

Il panettone del bergamasco Mauro Milesi è il secondo più buono d’Italia (per Iginio Massari)
Val Brembana e Imagna, 15 Settembre 2020 ore 17:36

Purtroppo Luca Volpi della pasticceria Panarari (in via Ortigara a Treviglio) e Matteo Premoli de La Primula (in via Pontirolo, sempre a Treviglio) non ce l’hanno fatta. I due pasticceri bassaioli, che si erano conquistati la finalissima del concorso Panettone Day andata in scena oggi, martedì 15 settembre, a Milano nelle categorie panettone tradizionale e panettone al cioccolato Ruby, non sono riusciti a vincere gli ambiti premi, assegnati dalla giuria di esperti presieduta da niente di meno che Iginio Massari.

Iginio Massari (a sinistra) con Mauro Milesi

Nonostante questo, nel categoria panettone tradizionale, un bergamasco è comunque riuscito a mettersi in luce. Si tratta di Mauro Milesi della Pasticceria Ruffoni a San Giovanni Bianco, classificatosi al secondo posto alle spalle del collega Gianluca Prete, della Pasticceria Fumagalli a Inverigo (Como). «Sono davvero emozionato per questa vittoria ed entusiasta per quello che mi aspetterà – racconta Milesi -. Ho deciso di gareggiare quest’anno al Panettone Day, nonostante il difficile periodo che il settore della pasticceria ha attraversato negli ultimi mesi, anche per dare uno slancio ulteriore alla mia attività grazie alle opportunità di visibilità connesse al concorso, diventato ormai un’istituzione e punto di riferimento a livello nazionale». L’anno scorso un altro bergamasco, Matteo Frigeni, aveva vinto invece il primo premio per la categoria creativa.

Panettone Day, ideato da Braims in partnership con Novacart e in collaborazione con Callebaut, Vitalfood, FB e CAST Alimenti, si pone l’obiettivo di promuovere il valore dell’artigianalità nel nostro Paese e la cultura su un simbolo della pasticceria come il panettone, offrendo una grande opportunità ai finalisti: vendere i loro panettoni nel temporary store che aprirà per un mese a partire dal 12 ottobre nel cuore di Milano. Una vetrina esclusiva per far conoscere i propri prodotti a un pubblico attento e cosmopolita come quello milanese e dare visibilità alle proprie creazioni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia