Pensare positivo
Ambiente

Il progetto della linea T2 della Teb: ogni anno 26 milioni di km di traffico in meno

L’opera sarà ultimata nel 2025, al centro ecosostenibilità e rispetto del paesaggio

Il progetto della linea T2 della Teb: ogni anno 26 milioni di km di traffico in meno
Pensare positivo Val Brembana e Imagna, 21 Giugno 2022 ore 12:04

Teb ha reso noto il progetto per la linea T2 da Bergamo a Villa d’Almè, che dovrà essere ultimata nel 2025 ed eliminerà ogni anno circa 26 milioni di chilometri di traffico veicolare privato. Nell’ora di punta, con i tram occupati all’82 per cento, si stimano 15.064 passeggeri al giorno, 150 corse e 1.700 chilometri percorsi al giorno, per un totale di 500 mila all’anno. L’opera in questo senso rispecchia le direttive internazionali di riduzione delle emissioni inquinanti e la tutela della biodiversità e del paesaggio, recentemente accolte dal ministero dei Trasporti Enrico Giovannini.

Il percorso

La Linea T2 si svilupperà sul sedime della ex Ferrovia della Valle Brembana, esattamente come la T1 su quella della Valle Seriana. La tramvia attraverserà cinque comuni con in totale oltre 240 mila abitanti. Le fermate saranno 17 e le prime quattro in comune con la T1: nove a Bergamo, due a Ponteranica, due a Sorisole, due ad Almè e due a Villa d’Almè. Saranno presenti poi due ulteriori fermate, Bergamo Reggiani e Gres, le quali verranno attivate dopo la riqualificazione urbanistica delle aree interessate. Nel complesso la T2 sarà lunga 11,5 chilometri, con il 95 per cento della tratta che si svilupperà su un percorso preferenziale e in sede protetta. Lungo il tracciato saranno previsti inoltre 23 attraversamenti a raso tra stradali e pedonali: undici a Bergamo, tre a Ponteranica, uno a Sorisole, sette ad Almè e uno a Villa d’Almè. Per andare da Bergamo a Villa d’Almè impiegherà circa 30 minuti e lungo il tracciato verranno realizzate sei nuove sottostazioni elettriche.

L’opera

L’intera linea sarà a doppio binario, con l’esclusione della già esistente galleria Ramera, presso la fermata di Ponteranica, e del ponte storico sul torrente Rino, alla fermata di Villa d’Almè. Lungo il tracciato saranno realizzati una nuova galleria nel nodo del traffico di Pontesecco, un sovrappasso alla fermata Sant’Antonio e un sottopasso a quella dello stadio. Sono previsti in tutto undici nuovi tram, lunghi 32 metri, con una capacità massima di 239 passeggeri. Si integreranno così ai 14 della T1, per una flotta complessiva di 25 che potranno viaggiare su entrambe le linee. La velocità massima sarà di 70 chilometri orari, ma nel tratto tra Ponteranica e Bergamo si andrà a 50, mentre si scenderà a 15 in prossimità degli attraversamenti stradali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter