Com'è andato il weekend del vivaio

L'Atalanta Primavera piega l'Inter con l'uno-due di Melegoni e Barrow

L'Atalanta Primavera piega l'Inter con l'uno-due di Melegoni e Barrow
Pensare positivo 03 Ottobre 2017 ore 13:50
[In apertura, Melegoni contro l'Inter. Foto Atalanta.it]

 

Il weekend appena trascorso sarà difficile da dimenticare per i tifosi nerazzurri, che oltre a godersi il meritato pareggio della prima squadra contro la Juventus possono esultare per le prestazioni delle formazioni giovanili. Tra tutti i risultati di giornata, sicuramente spicca la prestigiosa vittoria ottenuta dai Primavera, in casa, nei confronti dell'Inter Campione d’italia, con un punteggio netto di due reti a zero. Una prestazione convincente sotto tutti i punti di vista che testimonia lo stato di forma della truppa di Massimo Brambilla, la quale aveva iniziato la stagione con una sconfitta contro la Fiorentina. Da quel momento in poi si può dire che la squadra si è svegliata, dimostrando di avere un grande carattere e reagendo con tre vittorie di fila contro avversari di tutto rispetto come Torino, Sampdoria e appunto i nerazzurri di Milano.

 

 

La novità che l’Atalanta ha studiato per sorprendere i meneghini è lo schieramento tattico che corrisponde ad un inedito 3-5-2, con Nadir Zortea esterno destro di centrocampo. Già dalle prime battute della sfida disputata domenica mattina ad Azzano San Paolo si nota, come se ce ne fosse bisogno, che il livello in campo è altissimo. I padroni di casa partono con il piglio giusto sfiorando il vantaggio in diversi occasioni e facendosi preferire ai ragazzi di Stefano Vecchi. Nel secondo tempo continua la supremazia messa in mostra nei primi 45' minuti e al 52' Melegoni, il migliore in campo che ha anche colpito una traversa in precedenza, sfrutta l’assist di Musa Barrow e supera Pissardo con un destro a giro. A dieci dalla fine arriva il raddoppio del solito Musa Barrow, che chiude i giochi e assegna i tre punti meritati agli orobici. I bergamaschi superano così in classifica la beneamata e si portano a meno uno dalla Roma capolista solitaria.

 

 

La formazione Berretti, scesa in campo domenica sempre contro l’Inter, non va oltre il pareggio esterno in rimonta per 2-2. Il big match del Girone B tra le due favorite a giocarsi il primato parte in salita per la squadra di Stefano Lorenzi, che si trova a dover rincorrere per due volte le reti di Pio Francesco Russo. Le marcature di Nicolò Cambiaghi e, al 28' su punizione, di Gabriele Fanti riportano il risultato in perfetta parità. Un tempo dominato a testa per un pareggio giusto che rispecchia i valori visti in campo. I ragazzi dell'Under 17, invece, cadono in trasferta sul campo del Bologna e perdono la vetta della classifica, favorendo il Cesena che si impone a Venezia. Sconfitta di misura per una rete a zero per la compagine di Giovanni Bosi, con i nerazzurri che passano in svantaggio al 27’ del secondo tempo e non riescono a rialzare la testa contro una squadra ben organizzata e molto aggressiva che sta lottando con le prime della classe. La rete di Davide Rosso (acquistato in estate dal Padova) è arrivata con un tiro all’incrocio dei pali, imparabile per il portiere. Tre punti importantissimi per i felsinei guidati da Paolo Magnani.

Ritorno alla vittoria con un perentorio tre a zero per l'Under 16 di Marco Zanchi e i suoi uomini, che riescono ad imporsi sul campo di Zingonia con la Spal. Prestazione molto positiva dei bergamaschi che sbloccano la sfida con un calcio di rigore trasformato da Simone Panada, in uno straordinario momento di forma; il secondo gol porta la firma di Antonio Reda (di ritorno in campo dopo la squalifica che si è procurato nella passata stagione) mentre il sigillo finale è stato realizzato da Alessandro Fossati. Gli orobici sono stati in controllo delle operazioni per tutta la durata del match e non hanno rischiato nulla, convincendo il pubblico sugli spalti e conquistando il bottino pieno dopo i pareggi esterni contro Venezia e Cittadella. La vetta della classifica ora dista solo due punti ed è occupata dal Chievo Verona, prossimo avversario proprio dell’Atalanta Under 16.

 

[L'esultanza di Gabriele Fanti della Berretti dopo il gol del 2-2 all'Inter, foto Atalanta.it]

 

Continua il cammino perfetto dei giocatori Under 15 di Andrea Di Cintio, che si impongono con un tiro dal dischetto realizzato da Federico Zuccon al 12' minuto del primo tempo. I diversi errori sotto porta non hanno permesso ai padroni di casa di chiudere la gara pur avvicinandosi alla rete del raddoppio. Nella ripresa invece, complice una situazione di maggiore equilibrio, i calciatori nerazzurri hanno rischiato di subire il pareggio ma il 4-4-2 disegnato dal tecnico bergamasco ha risposto presente alle sortite offensive avversarie.