Tutto il mondo è scuola

Dieci trovate degli insegnanti per raddrizzare i loro alunni

Dieci trovate degli insegnanti per raddrizzare i loro alunni
21 Novembre 2015 ore 12:41

Insegnare a branchi di ragazzini (in)disciplinati e non tutti innamorati dello studio può essere un compito molto arduo. Per alleggerire tensioni e frustrazioni, qualche insegnante del mondo anglofono si è divertito a rendere meno formale il contatto con il pubblico discente. Le trovate sono davvero ingegnose e dimostrano come un pizzico di humour aiuti a trascorrere meglio le ore dietro ai banchi e alle cattedre. Il sito Boredpanda ha raccolto e pubblicato alcune foto che testimoniano i momenti esilaranti nella vita scolastica dei ragazzi. Vi proponiamo le più divertenti.

 

1. Insufficiente, vai a lavorare a MacDonald’s

n.1 MacDonald

Questo professore fa sul serio. Sa bene che un votaccio non ha sufficiente forza persuasiva per indurre i più recalcitranti a mettersi sui libri. Così è passato alle vie di fatto. Nella sua classe, gli alunni che prendono l’insufficienza – cioè F, Failed – ritirano la loro prova insieme a un modulo di assunzione per MacDonald’s. A quanto pare, lavorare per la catena di fast food è considerata una sorte alquanto miserevole, nelle terre dove lo yes suona.

 

2. Il premio “Triangolo delle Bermuda”

n.2 - il premio _Triangolo delle Bermuda_

Da che mondo è mondo, esistono anche i record negativi. L’insegnante che ha firmato questo “premio” lo sa bene. Josh, l’alunno, ha vinto il trofeo “Triangolo delle Bermuda”, per il numero – paranormale – di compiti di matematica andati “perduti”. Probabilmente risucchiati da qualche anomalia spaziotemporale.

 

3. Saturno non era una donna single

n.3 Saturno e Dio

L’astronomia e la teologia hanno avuto una relazione difficile, nel corso dei secoli. Galileo ne sa qualcosa, ad esempio. La querelle continua anche ai nostri giorni, solo che ora si chiamano creazionisti e darwiniani. Un alunno, chiaramente schierato con i primi, ha risposto in modo coerente con le sue convinzioni alla domanda: «Perché ci sono anelli su Saturno?». La sua replica, infatti, è stata la seguente: «Perché a Dio piaceva (il pianeta), e così ci ha messo un anello». L’insegnante, però, non ha colto la pia ispirazione del fanciullo e ha prosaicamente commentato: «Saturno non era una donna single».

 

4. Lacrime di studente

n. 4 lacrime di studente

Gli studenti erano proprio incuriositi dalla strana bottiglietta da cui il professore continuava a bere con avidità, a lunghe e piene sorsate. Al suono della campanella della ricreazione si sono perciò precipitati verso il misterioso recipiente, lasciato incustodito dal loro maestro, e hanno letto con attenzione l’etichetta. Diceva: «Lacrime di studente». Mmm. Studente avvertito…

 

5. La crudeltà del tempo che passa

n.5 il tempo sta passando...

Per mettere a loro “agio” gli studenti durante le verifiche, un insegnante ha deciso di nascondere l’orologio di classe. Ma non per evitare che i ragazzi si lasciassero prendere dal panico e guardassero continuamente le lancette, come si potrebbe pensare. Il quadrante, infatti, è stato coperto con un enorme e eloquente post-it: «Il tempo sta passando… e voi [passerete il test]?».

 

6. C’è Gandalf sulla via di fuga

n.6 _Tu non puoi passare!_

Un insegnante di matematica ha consegnato agli allievi una verifica piuttosto elaborata, ma si è premurato di scrivere, alla fine della prova, che il test sembrava lungo solo perché conteneva molte immagini. Uno dei suoi alunni, che forse non era d’accordo con l’ottimismo del professore, ha disegnato un omino che sta per uscire da una porta di emergenza al grido di: «Quasi… libero!». Il professore, sicuramente un nerd, è stato al gioco e ha disegnato lo schizzo di Gandalf, lo stregone del Signore degli anelli. Richiamando una celebre frase del primo libro (e film) della saga, ha scritto: «Tu non puoi passare!».

 

7. Compito: interpretate Master Kung Fu

n. 7 compiti assurdi

Magari ci fosse stato permesso scegliere tra compiti del genere. Un professore – non si sa bene di cosa – ha assegnato agli studenti alcune attività molto singolari. I ragazzi, infatti, hanno potuto scegliere di: interpretare Master Kung Fu; cambiare religione per un giorno; indossare dei baffi finti per 24 ore; avere una fame da fine del mondo; trovare la loro nemesi, guadagnare la sua fiducia e poi sconfiggerla (possibilmente con la magia); nella doccia, usare il balsamo prima dello shampoo, solo per vedere cosa succede (l’insegnante era «curioso» di conoscere i risultati).

 

8. Chi non sogna un prof così?

n. 8 Darth Veder

La foto si commenta da sola. Chi non ha sognato di avere un professore così? Del resto lo sanno tutti che ci sono insegnanti devoti al Lato Oscuro della Forza.

 

9. Un astuto piano contro i furbi

n. 9 strategia contro i bari

Un docente ha usato l’ampiezza pressoché illimitata della sua lavagna per mettere in atto un astutissimo piano contro i bari. A ciascun nome, il suo cellulare.

 

10. Non consegnate in ritardo!

n .10 la puntualità prima di tutto

La puntualità prima di tutto. Non ammette ritardi nella consegna, questo professore. Il suo messaggio è molto chiaro: i lavori che verranno consegnati fuori orario massimo finiranno direttamente nel cestino.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia