Pensare positivo
il video

Lo spettacolo del lago di Endine ghiacciato nelle riprese aeree di Masterdrone

Le limitazioni della zona rossa ci tengono bloccati in casa. Fortunatamente si può ammirare la magia del lago ghiacciato anche online

Pensare positivo 20 Gennaio 2021 ore 12:38

Chi abita nelle vicinanze del lago di Endine non avrà problemi a godersi anche quest’anno lo spettacolo che regala la sua superficie ghiacciata. Le limitazioni imposte dalla zona rossa precluderanno infatti alla maggior parte di curiosi, pattinatori o ciclisti provenienti anche da altre province di ammirare dal vivo la magia dello specchio d’acqua gelato. Non c’è però da disperarsi. Fortunatamente viviamo nell’era di internet e sarà quindi possibile godersi lo spettacolo del lago di Endine online, ad esempio grazie al video realizzato da Masterdrone.

Le riprese aeree sono state girate nelle vicinanze di Monasterolo, una delle porzioni del bacino che ghiaccia per prima perché resta maggiormente in ombra rispetto alle altre. Le riprese con drone FPV sono molto dinamiche e il video ha riscosso un grande successo, ottenendo oltre 12 mila visualizzazioni.

C’è però anche chi, nonostante i divieti, non ha rinunciato a fare quattro passi o a pattinare sulla superficie ghiacciata del lago. Lo scorso fine settimana saranno state almeno un centinaio. Per avvisare quante più persone possibili del pericolo della ceduta delle lastre congelate le quattro amministrazioni di Endine Gaiano, Spinone al Lago, Monasterolo del Castello e Ranzanico hanno diffuso come ogni anno un avviso che indica il divieto di passeggiate.

«Si informano i fruitori – si legge nell’avviso di pericolo – che durante i mesi invernali, a causa del parziale o totale ghiacciamento della superficie, è pericoloso salire e percorrere i tratti ghiacciati del lago, in quanto il ghiaccio non è controllato e non è presente alcun servizio di protezione e soccorso sul posto. Pertanto in assenza di specifiche indicazioni da parte delle Amministrazioni competenti, si invitano tutti i fruitori a non salite sulle parti ghiacciate del lago e ad evitare di avvicinarsi alle sponde».