Da domani nel campo sportivo di Redona

Il festival del baratto di Edoné che piace ai giovani bergamaschi

Il festival del baratto di Edoné che piace ai giovani bergamaschi
03 Settembre 2014 ore 12:43

Inizia giovedì 4 settembre la IX Edizione del Mellow Mood Sunset Party, la manifestazione organizzata dall’associazione giovanile Mellow Mood, attiva a Redona dal 2005, che con le sue iniziative culturali e ricreative è stata protagonista attiva della nuova vivacità che da anni anima il quartiere. L’associazione ha anche creato l’attuale Spazio Giovani Edonè, luogo di ritrovo ormai consolidato della gioventù bergamasca, e non solo.

Quest’anno, Mellow Mood Sunset Party non si svolgerà più all’Edonè, bensì all’interno del campo sportivo parrocchiale di Redona (via Galimberti, 4), per avvicinarsi ancora di più alla comunità, che proprio questa settimana festeggia la sentita festa patronale di San Lorenzo. Edonè partecipa comunque in maniera attivissima all’avvenimento, prestando a Mellow Mood un format che nei mesi passati ha avuto un ottimo riscontro in termini di partecipazione: Barattiamo – ridiamo utilità alle cose! L’idea è quella di creare un grande mercato in cui chiunque può riciclare oggetti in buono stato, ma di cui ci si vuole liberare.

Prendervi parte è molto semplice. Prima di tutto, bisogna stabilire il proprio budget. A tal fine è stata creata una moneta simbolica, l’edo€. Libri, giocattoli, quadri, capi d’abbigliamento, accessori, prodotti per la casa, prodotti di elettronica: tutto viene valutato e a tutto viene dato un corrispettivo in edo€. Per motivi organizzativi, la valutazione degli oggetti che potranno essere venduti avverrà prima di venerdì 5 settembre, giorno in cui si svolgerà il mercato vero e proprio, dalle 21 alle 23 (per le modalità di presentazione e valutazione dell’oggettistica, si può consultare la pagina Facebook). Sarà allora che i partecipanti, muniti di edo€, potranno aggirarsi fra le bancarelle e “acquistare” interessanti prodotti senza spendere un soldo.

4 foto Sfoglia la gallery

Parla Luca, residente a Redona, fra i ragazzi più attivi nella gestione dello Spazio Giovani Edonè, principale ideatore di Barattiamo – ridiamo utilità alle cose!: «L’idea del baratto mi è nata in maniera naturale, aprendo l’armadio. Magliette, pantaloni, scarpe, immobili da mesi e anni e destinati a rimanere abbandonati per generazioni. Tutta roba in perfette condizioni finita nel dimenticatoio solo per la foga dell’acquisto. E dato che, lo ammetto, sono affetto dalla sindrome del “non buttare via nulla”, mi è venuto in mente di ridare vita a questi prodotti con il metodo più antico del mondo: il baratto. L’obiettivo è quello di creare una sorta di mercato in cui tutto può avere una seconda vita». E poi parla Marco, di Mellow Mood: «Volevamo creare una festa che fosse l’occasione per un’aggregazione sana, basata sì sul divertimento ma lontana dall’ottica commerciale a cui troppo spesso la nostra generazione è soggetta. Per questo abbiamo pensato a uno spunto positivo come quello del baratto».

L’idea è senz’altro piaciuta, vista la numerosa partecipazione, soprattutto giovanile, alle passate edizioni. «Sono contento che Mellow Mood ci abbia chiesto in prestito il format» continua Luca. «Io in questo momento non riuscivo ad avere il tempo per organizzare un altro appuntamento. Il fatto che gli amici dello stesso quartiere portino avanti l’iniziativa mi fa certamente piacere».

Fra gli altri, ricordiamo che nelle precedenti edizioni sono stati scambiati oggetti come Ipod, cornici elettroniche, e-reader, monitor a schermo piatto, scarpe e vestiti. Non resta che aprire l’armadio e decidere che cosa non ci serve più.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia