Pensare positivo
“Giornata del donatore”

Oltre 120 donazioni: in Comune premiati 16 donatori più meritevoli dell'Avis Bergamo

Sono quattordici uomini e due donne che, nel corso della loro storia da avisini, si sono distinti per valore e generosità

Oltre 120 donazioni: in Comune premiati 16 donatori più meritevoli dell'Avis Bergamo
Pensare positivo Bergamo, 13 Novembre 2021 ore 11:54

Si sono distinti per aver effettuato oltre 120 donazioni. Sono i sedici donatori più meritevoli dell’Avis comunale Bergamo, premiati ieri (venerdì 12 novembre) nell’aula consiliare di Palazzo Frizzoni.

Quattordici uomini e due donne che, nel corso della loro storia da avisini, si sono distinti per valore e generosità e sono così diventati protagonisti della “Giornata del donatore 2021” cittadina.

Da sempre l’associazione orobica dedica una giornata ai suoi iscritti più attivi e al nobile gesto della donazione, un appuntamento che quest’anno, eccezionalmente a causa della pandemia, ha insignito del riconoscimento i donatori più meritevoli sia del 2019 sia del 2020.

3 foto Sfoglia la gallery

A ricevere la benemerenza con diploma, dal Comune e dal direttivo di Avis Bergamo, quest’anno, sono stati, per il 2019: Nicola Capitanio, Cesare Frigeni, Fabio Grillo, Carlo Lanfranchi, Claudio Maffessanti, Alberto Messina, Gianalberto Pandolfi e Giuliana Stecchi, premiati per il traguardo raggiunto nel 2019. Mentre i bergamaschi che si sono contraddistinti per la propria attività di donazione nel 2020 sono stati: Pierluigi Brugali, Cristian Carozzi, Maurizio Casali, Giovanni Cesari, Cristina Grancini, Valter Rosa, Roberto Spini, Pierangelo Stucchi.

Alla cerimonia di premiazione erano presenti l’assessore alle Politiche sociali Marcella Messina, il presidente del consiglio comunale Ferruccio Rota, il presidente di Avis Comunale Bergamo Paolo Comana e i presidenti di Avis Lombardia Oscar Bianchi e dell’Avis provinciale Artemio Trapattoni.

«La Giornata del donatore – ha commentato Paolo Comana – rappresenta un momento molto importante per la nostra associazione, perché è una ricorrenza nata in concomitanza con la creazione della stessa Avis Comunale Bergamo. A partire dal 1970 si è unita alle celebrazioni anche l’amministrazione cittadina, che ha colto un’ulteriore occasione per mostrare il proprio sostegno alla nostra realtà. Una vicinanza, quella tra Avis Bergamo e il Comune orobico, suggellata oggi dalla consegna dei riconoscimenti a Palazzo Frizzoni. A dimostrazione del valore della donazione, a beneficio non solo di chi dona e chi riceve, ma di tutti i cittadini».

La cerimonia di consegna delle benemerenze è stata celebrata in concomitanza con i festeggiamenti per gli 85 di donazioni di Avis Bergamo. «Un traguardo che fa onore all’associazione, ma anche a tutti i bergamaschi – ha aggiunto Marcella Messina -. Dall’inizio dell’anno sono oltre 4.600 le donazioni nella nostra città. Il dono è un atto di assoluta e totale libertà, dove lo scambio gratuito sprigiona un senso potente di umanità, solidarietà e speranza».

Alcuni dati sulle benemerenze e le donazioni

In totale, per gli anni 2020 e 2021, l’Avis Comunale di Bergamo ha attribuito ai suoi iscritti 750 benemerenze, di cui: 303 in rame (3 anni e almeno 6 donazioni, oppure 8 donazioni), 225 in argento (5 anni e almeno 12 donazioni, oppure 16 donazioni), 97 in argento dorato (10 anni e almeno 24 donazioni, oppure 36 donazioni), 77 in oro (20 anni e almeno 40 donazioni, oppure 50 donazioni), 31 rubino (30 anni e almeno 60 donazioni, oppure 75 donazioni), 15 smeraldo (40 anni e almeno 80 donazioni, oppure 100 donazioni) e 2 diamante (cessazione donazioni per raggiunti limiti di età o per motivi di salute e almeno 120 donazioni).

Numeri importanti, che confermano l’andamento positivo nella sezione avisina della città e dei gruppi rionali. I dati aggiornati a settembre di quest’anno mostrano infatti un aumento di 628 donazioni rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. A settembre del 2019 le donazioni totali, dall’inizio dell’anno, erano state 4.441, nello stesso periodo del 2020 erano state 4.042, mentre oggi sono 4.670.