insieme per la musica

Parte l’asta di Elio e le Storie Tese, Trio Medusa e Cesvi per sostenere la musica

L’asta benefica rimarrà attiva fino a venerdì 11 dicembre e sarà costantemente aggiornata. Vi partecipano, tra gli altri, Eros Ramazzotti, Biagio Antonacci, Diletta Leotta, Alessandro Borghese, Giuliano Sangiorgi, Cristina Parodi, Alessio Boni e Max Giusti; ognuno ha messo in palio i propri oggetti più preziosi

Parte l’asta di Elio e le Storie Tese, Trio Medusa e Cesvi per sostenere la musica
09 Novembre 2020 ore 15:00

La speranza resta quella di riuscire ad assistere al concerto dal vivo in programma a Bergamo nel 2021. Nel frattempo sono già tantissimi i nomi di musicisti, conduttori televisivi e celebrità dello spettacolo che stanno aderendo alla speciale asta lanciata su CharityStars da Elio e le Storie tese, il Trio Medusa e Cesvi per sostenere il mondo della musica, così duramente colpito dall’emergenza sanitaria.

Grazie alla raccolta fondi, attivata sulla piattaforma Rete Del Dono, sono già stati raccolti oltre 126mila euro, mentre al nuovo progetto benefico hanno aderito, tra gli altri, Eros Ramazzotti, Biagio Antonacci, Diletta Leotta, Alessandro Borghese, Giuliano Sangiorgi, Cristina Parodi, Alessio Boni e Max Giusti. Ognuno di loro ha messo a disposizione i propri oggetti più preziosi e coinvolto altri grandi nomi dell’intrattenimento.

L’asta benefica rimarrà attiva fino a venerdì 11 dicembre e sarà costantemente aggiornata. Ad aprire le danze è stato Eros Ramazzotti, che in diretta su Radio Deejay con il Trio Medusa, ha messo in palio una chitarra della sua collezione personale per sostenere il progetto #Insiemeperlamusica, invitando il collega Biagio Antonacci a fare lo stesso. Un appello che non è caduto nel vuoto, tanto che Antonacci ha rilanciato donando due oggetti: una batteria autografata e un quadro da lui dipinto. All’iniziativa si sono aggiunti la conduttrice televisiva e radiofonica Diletta Leotta che ha messo in palio una lezione di fitness, lo chef Alessandro Borghese che ha offerto il suo camice e un coltello della sua collezione, Max Giusti che ha messo in palio una sua racchetta da tennis personalizzata e il fondatore dei Negramaro Giuliano Sangiorgi che ha donato una chitarra e una t-shirt introvabile realizzata per i suoi 40 anni.

Un’incredibile catena di solidarietà che ha come unico obiettivo quello di sostenere i gruppi musicali fortemente colpiti dalla pandemia, che reso pressochè impossibile l’organizzazione di esibizioni dal vivo dalla scorsa primavera. Attraverso il progetto #Insiemeperlamusica, lanciato a inizio giugno da Elio e le Storie Tese e dal Trio Medusa, in collaborazione con Cesvi, sono stati erogati i primi finanziamenti a 23 band colpite dalla crisi.

Un secondo bando, sempre dedicato ai gruppi musicali in difficoltà, è stato aperto a fine settembre e rimarrà attivo fino al 15 dicembre sul sito di Cesvi: i gruppi che aderiranno dovranno presentare un progetto musicale sotto forma di demo di un brano (edito o inedito) e potranno ottenere un contributo fino a un massimo di 3.000 euro. Inoltre, parte dei fondi raccolti saranno devoluti alla Casa del Sorriso di Cesvi in Brasile, che offre corsi di musica e spazi prove per i bambini e i giovani musicisti della favela di Manguinhos a Rio De Janeiro.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia