Menu
Cerca
Solidarietà

Regala pizze a ospedali e indigenti anche dopo il lockdown

Protagonista un 34enne pizzaiolo egiziano

Regala pizze a ospedali e indigenti anche dopo il lockdown
Pensare positivo 25 Giugno 2020 ore 08:30

Tanti hanno mostrato generosità durante il picco dell’emergenza, ma Mohamed, 34enne egiziano titolare di più pizzerie d’asporto, regala pizze a ospedali e indigenti anche ora.

Regala pizze per dare una mano. Ha una pizzeria a Pontirolo, una a Castel Rozzone, una a Verdello e ne ha appena venduta una a Pognano. Mohamed è arrivato dall’Egitto 15 anni fa e la pizzeria d’asporto pontirolese “La Reale” è attiva da sette anni. Con il lavoro è riuscito a costruirsi un futuro e si è trovato bene quindi, quando è arrivata l’epidemia di Coronavirus, ha pensato di dare anche lui una mano al Paese che lo ha ospitato. “Ho donato pizze e da bere agli ospedali di Treviglio e Zingonia sin dall’inizio dell’epidemia – ha raccontato – ma anche alle famiglie che si sono trovate in difficoltà e hanno dovuto usufruire dei buoni per l’acquisto di generi alimentari. Dopo il lockdown però non ho smesso, perché la crisi morde. Io per fortuna sto lavorando e questo è il mio modo di dare un contributo”.

Articolo completo sul Giornale di Treviglio in edicola venerdì 27 giugno.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli