L'amore vince sempre

Romeo e Giulietta vanno a nozze Una love story tra bande rivali

13 Ottobre 2016 ore 03:30

Vissero felici e contenti grazie alle note del flauto di Pan. Inizialmente erano solo due musicisti in bande rivali, un po’ come Guelfi e Ghibellini, Montecchi e Capuleti, senza faide ovviamente, ma con una buona dose di campanilismo. Nonostante queste premesse poco promettenti, si sono incontrati, amati e, alcune settimane fa, sposati.
I moderni Giulietta e Romeo dell’Isola Bergamasca si chiamano Jonni Locatelli e Chiara Basta. Lui ha 30 anni, suonatore del flauto di pan, parte cantabile e melodia nel gruppo «Sifoi» di Bottanuco. Lei, ventisettenne, virtuosa dello stesso strumento, manco a dirlo parte cantabile e melodia, però nella «Garibaldina» ternese. Due gruppi simili ma divisi da un confine geografico che spesso lascia riaffiorare l’antico campanilismo che, soprattutto nel passato, animava i confinanti paesi di provincia. Non è bastato questo però a frenare la storia d’amore che ha portato i due a convolare a nozze e a trasferirsi insieme in una villetta a Terno d’Isola.

 

_dsc7156_17846010

[ In alto: Chiara Basta e Jonni Locatelli indossano ciascuno la divisa dell’altro. Qui, con gli invitati ]

 

Tutto ebbe inizio nove anni fa. Jonni aveva 21 anni e Chiara appena 18. Facevano parte delle due bande che a quei tempi rappresentavano una sorta di feudi ben separati del territorio dell’Isola.
Spiega Jonni: «Il bello è che nonostante negli anni i nostri gruppi musicali avessero più o meno dei contatti, nelle occasioni in cui ci è capitato di suonare nello stesso paese, noi non ci siamo mai neppure incrociati». Galeotta, come si suol dire, fu una comune amica dei due. «E’ stato per merito di  Veronica, una mia compagna di classe, che ci siamo conosciuti», ha ricordato Chiara. Da lì il classico colpo di fulmine.
«Mi sono subito innamorato di lei,  è come se avessi saputo fin dall’inizio che sarebbe diventata la donna della mia vita». «Anche per me si è trattato di amore a prima vista – ha risposto Chiara – una vera emozione. Considerata la rivalità delle due bande, agli occhi di molti la vicenda appariva un po’ strana, ma questo non ci ha mai scoraggiati e non ci ha mai fatto cambiare idea».
I confetti sono arrivati nove anni dopo. Ha spiegato la sposa: «Un po’ per la scuola, un po’ per il lavoro,  i tempi sono andati per le lunghe, ma finalmente, trascorsi nove mesi di convivenza, abbiamo deciso di compiere il grande passo». Il 17 settembre i due si sono scambiati le fedi con rito civile nel municipio di Carvico. Poco tempo più tardi sono partiti per la luna di miele diretti verso la Cina. «Il nostro sogno era visitare questo Paese – ha concluso Chiara – ci ha sempre affascinato la sua antica cultura».
Jonni è operaio metalmeccanico, mentre sua moglie fa l’estetista. La passione per la musica li accomuna ancora, insieme a tanto amore nato non sotto le ali di cupido ma tra le melodie dei flauti di Pan.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia