Tutti i risultati delle giovanili

Il ruggito di Musa per la Primavera E che spettacolo questa Under 17

Il ruggito di Musa per la Primavera E che spettacolo questa Under 17
12 Dicembre 2017 ore 15:17
[In apertura, i Giovanissimi nella partita interna vinta contro la Cremonese. Foto Atalanta.it]

 

Nel weekend dove la grande protagonista è stata la neve, brillano ancora i gioiellini di Zingonia che partecipano ai campionati nazionali e regionali. Il secondo fine settimana consecutivo in cui le formazioni del vivaio nerazzurro ottengono grandissimi risultati conquistando cinque vittorie in altrettante gare disputate, ha dato ancora una volta le risposte desiderate.

Nella giornata di sabato 9, sembra partire nel peggiore dei modi la spedizione della Primavera sul campo del Sassuolo, gli ospiti rimangono in dieci uomini già dal dodicesimo minuto del primo tempo per un fallo da ultimo uomo del portiere Carnesecchi che gli costa il cartellino rosso e il conseguente tiro dal dischetto per i neroverdi. Si incarica della battuta Pierini, ma il neo entrato Vidovsek riesce a ipnotizzare l’attaccante con la maglia numero sette del Sassuolo. I padroni di casa, in superiorità numerica, non pungono la retroguardia della capolista e a dieci dalla fine incassano il quattordicesimo centro in campionato di Musa Barrow, servito con un cross preciso di Migliorelli. Dopo centoventi secondi, ancora il centravanti gambiano ribadisce le gerarchie della classifica marcatori trasformando il rigore guadagnato da Melegoni e confermandosi il miglior realizzatore. Continua quindi lo straordinario periodo di forma della formazione di Brambilla, in grado di allungare a tre punti il distacco con l’Inter, seconda a più due sul Milan. La striscia di risultati utili consecutivi aumenta ancora e la rosa bergamasca punta ad arrivare allo scontro diretto contro la Juventus, tra due giornate, in forma smagliante per giocarsi la gara con la consapevolezza che una vittoria vorrebbe dire avere la certezza di essere la squadra migliore d’Italia nel girone di andata.

 

[Louka, autore di una doppietta nei Berretti. Foto Atalanta.it]

 

Sempre sabato pomeriggio sono scesi in campo i ragazzi della Berretti di Stefano Lorenzi infilando una cinquina a domicilio al Pordenone. Una gara a senso unico sbloccata dalla doppietta di Louka, attaccante cipriota molto abile sotto porta, come confermato dalle sei marcature in nove giornate. Allo scadere ci pensa Isacco a chiudere in anticipo una partita tra due formazioni dal tasso tecnico differente. Nella ripresa si aggiunge alla festa natalizia anche Fiorese, autore anche lui di due centri a testimonianza della superiorità atalantina. Prosegue la marcia trionfale in vetta alla classifica della formazione orobica, seguita a ruota da Inter e Feralpisalò. Non c’è storia anche al Centro Bortolotti di Zingonia dove l’Under 17 passeggia in un clima ovattato dai fiocchi di neve sui resti dell’Hellas Verona. Un pirotecnico 5-1 condito da un ottimo gioco corale permette ai giocatori classe 2001 di Giovanni Bosi di imporsi senza particolari affanni e preoccupazioni. Tanti i talenti che si sono messi in mostra finora con ottime prestazioni e nella partita di ieri hanno brillato diversi giocatori: il più piccolo in campo Traore è riuscito ad andare in rete in avvio di gara, il raddoppio l’ha firmato Ghislandi e il tris porta il nome di Gyabuaa. Nel secondo tempo accorciano le distanze gli ospiti ma i nerazzurri non ci stanno e replicano con altri due gol rispettivamente di Ghisleni e del neo entrato Piccoli. Da segnalare il ritorno sul rettangolo verde di quest’ultimo dopo un infortunio che l’ha costretto a rimanere ai box per quasi tutto il girone di andata. Il bomber di Sorisole nelle ultime stagioni ci ha abituati a numeri impressionanti e sarà carico a mille per riprendersi il posto da titolare. Un’arma in più a disposizione del tecnico Bosi per continuare a cullare il sogno scudetto che sembra essere alla portata di un gruppo dotato di tantissime giovani promesse.

Under 16 e 15 hanno riposato, mentre i Giovanissimi Regionali di Giordani, impegnati nel recupero della sesta giornata, superano di misura la Cremonese 4-3. Un match difficile sulla carta che regala grandissime emozioni e tanto spettacolo a Zingonia. I calciatori nerazzurri classe 2004, dopo essere passati in vantaggio di tre reti con i gol di Origgi, Truosolo e Tieri, si fanno raggiungere, sempre nella prima frazione di gioco, da un’arrembante formazione grigiorossa. Solo nella ripresa arriva la zampata decisiva con il colpo di testa ravvicinato di Ndour per la gioia del pubblico bergamasco. Vincenti anche le Giovanissime Femminili di Oriunto, che si schiantano a valanga sul Real Meda con le doppiette di Demaio, Licini e Doneda e i gol di Degrassi, Perani, V. Bianchi, Ciocca, Peracchi, Baruffaldi, Cattaneo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia