Menu
Cerca
sabato 1 e domenica 2 maggio

Riparte il tour alla scoperta dei castelli e dei borghi medievali della Bergamasca

Torna per l'ottavo anno consecutivo la rassegna promossa dall'associazione "Pianura da scoprire" tra le provincie di Bergamo, Cremona e Milano

Riparte il tour alla scoperta dei castelli e dei borghi medievali della Bergamasca
Pensare positivo 01 Maggio 2021 ore 12:00

Quale migliore occasione se non fruttare il week end del primo maggio per visitare i castelli, i palazzi e i borghi medievali lombardi. Sabato e domenica prossimi torna infatti la rassegna che apre ai turisti le porte di undici luoghi storici e particolarmente suggestivi sparsi tra le provincie di Bergamo, Cremona e Milano.

Le attività proposte dalla manifestazione, promossa per l’ottavo anno dall’associazione “Pianura da scoprire” con il patrocinio della Regione, sono molteplici: dal tour dei murales a Calcio, ai castelli di Cavernago e Malpaga; dal borgo medievale di Martinengo al castello visconteo di Pagazzano fino al castello Barbò di Pumenengo, il centro storico di Treviglio, o la rocca Albani ad Urgnano.

Al momento le giornate di apertura in calendario sono quattro: sabato 1 e domenica 2 maggio, e mercoledì 2 e domenica 6 giugno.  Nel primo fine settimana in zona gialla della Lombardia sarà possibile riscoprire località e castelli che raccontano storie, gesta e imprese di condottieri e battaglie d’altri tempi, ma anche arte, cultura e gustose tradizioni e prodotti tipici.

La pianura bergamasca, il Cremasco e il Milanese comprendono infatti un’area particolarmente attrattiva sotto i profili storico-culturali, visto che nel Medioevo questa terra ospitava il confine tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia.

«L’apertura di borghi medievali e castelli della Lombardia rappresenta un segnale importantissimo di rinascita per il turismo del nostro territorio – osserva l’assessore regionale delegato Lara Magoni -. Sono davvero felice di poter annunciare una rassegna che regala ai visitatori bellezze inestimabili tra le provincie di Bergamo, Cremona e Milano. La pandemia ci ha insegnato che il turismo sarà diverso, alla ricerca di esperienze uniche di prossimità. Mi auguro che i lombardi vengano a scoprire i tesori artistici, storici e paesaggistici che abbiamo sotto casa, assaporando le nostre eccellenze enogastronomiche».

Quali luoghi è possibile visitare

Nelle località bergamasche coinvolte si potranno ammirare: i murales a Calcio; i castelli di Cavernago e di Malpaga, nel territorio di Cavernago; il borgo medievale di Martinengo; il castello visconteo di Pagazzano; il castello Barbò di Pumenengo; il centro storico e il museo storico verticale di Treviglio; rocca Albani a Urgnano. Nel cremonese il castello Visconteo di Pandino. Infine, in provincia di Milano effettuare il tour del centro storico a Cassano d’Adda o visitare il castello visconteo di Trezzo sull’Adda.

I visitatori potranno consultare gli orari di apertura di ciascuna località, sempre aggiornati, tutte le informazioni e i dettagli sugli eventi sul sito www.pianuradascoprire.it. È richiesta la prenotazione almeno 24 ore prima, per evitare assembramenti. Le visite guidate si svolgeranno in piccoli gruppi e i partecipanti saranno obbligati a indossare la mascherina per tutta la durata della visita.