Bella iniziativa

Scuole a prova di futuro, Intel e Ak Informatica donano 185 computer a cinque istituti

Grazie alla loro collaborazione, dispositivi portatili di ultima generazione a cinque istituti scolastici di Roma, Foligno, Pavia, Pisa e Azzano. Così alle medie del paese si potrà realizzare l'aula multimediale, con lavagna Lim e 24 postazioni di lavoro

Scuole a prova di futuro, Intel e Ak Informatica donano 185 computer a cinque istituti
Stezzano e Azzano, 27 Luglio 2020 ore 13:57

di Laura Ceresoli

A settembre, gli studenti della secondaria di primo grado di Azzano San Paolo potranno contare su un’aula multimediale sempre più attrezzata. Merito dei computer che in questi giorni sono stati consegnati all’istituto di via Don Gonella. L’iniziativa, studiata per aiutare le scuole a programmare la ripresa integrando tecnologie digitali, è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra Ak informatica e Intel che stanno donando 185 dispositivi portatili di ultima generazione a cinque istituti scolastici di Roma, Foligno, Pavia, Pisa e Azzano. Le consegne sono in corso e verranno completate i primi giorni di settembre.

«Nell’ultimo periodo è emersa la necessità di ricostruire il laboratorio di informatica della secondaria di primo grado di Azzano San Paolo, con una prospettiva di aula multimediale – afferma il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Azzano Alfonso Cicchirillo -. L’idea di ripensare al laboratorio di informatica è maturata dopo l’esperienza di utilizzo dei laboratori mobili degli ultimi anni. Con mio grande interesse ho accolto la proposta di Intel circa la donazione di computer all’Istituto. I computer acquisiti attraverso la donazione dovrebbero permettere l’implementazione di un’aula multimediale alla secondaria di primo grado di Azzano San Paolo. I computer possono essere considerati il nucleo fondamentale per progettare un nuovo ambiente digitale che prevede anche la presenza di una Lim o di una lavagna interattiva con tecnologia touch screen e la ridefinizione di 24 postazioni di lavoro attraverso strutture modulari».

In seguito all’emergenza coronavirus Nicola Procaccio, Emea Territory Marketing director e Country lead Italia di Intel, ma anche padre di tre figli in età scolare, si è subito mosso per permettere un ripristino della didattica in un momento critico per l’Italia. Per completare il suo progetto, Intel che è produttore di microprocessori ma non di computer, si è quindi rivolto a uno dei suoi partner più fidati nella realizzazione di pc, il negozio azzanese Ak informatica, come conferma il titolare Alessio Cicolari…

L’articolo completo a pagina 46 del numero di PrimaBergamo in edicola fino al 30 luglio, oppure sull’edizione digitale QUI.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia