A Sacco, Protezione Civile

Un milione di euro per la ricerca sul Coronavirus dagli imprenditori del gruppo Selex

Un milione di euro per la ricerca sul Coronavirus dagli imprenditori del gruppo Selex
14 Marzo 2020 ore 09:00

Gli imprenditori del gruppo commerciale Selex, tra le cui insegne figura anche quella della nota catena di supermercati Il Gigante, donerà complessivamente un milione di euro a Protezione Civile, Ospedale Sacco di Milano e Asst Lodi. Il motivo è ovviamente la lotta al Coronavirus: nello specifico questa donazione sarà destinata al potenziamento della ricerca e al sostegno degli interventi urgenti a favore dell’emergenza sanitaria.

«È una responsabilità che sentiamo nei confronti della comunità – spiega Alessandro Revello, presidente di Selex -. Siamo una realtà italiana fatta di imprenditori profondamente legati ai luoghi nei quali siamo nati e in cui operiamo. Ci sembra doveroso far fronte comune con il paese in questa situazione».

È arrivato anche il ringraziamento di Massimo Galli, primario infettivologo del Sacco di Milano: «Una malattia nuova richiede soluzioni nuove e la ricerca è l’unica via per fornirle. Un aiuto così generoso cambia sostanzialmente le nostre possibilità di lavoro, fornisce una grande spinta allo sviluppo delle nostre ricerche ed è una ventata di vero incoraggiamento per tutti i miei collaboratori, che da giorni si stanno prodigando senza sosta».

In un comunicato diffuso in mattinata si possono poi leggere anche le parole di Giancarlo Panizza, fondatore e Presidente de Il Gigante, che ricorda il lavoro quotidiano all’interno dei supermercati della catena per fronteggiare l’emergenza: «Stiamo offrendo quotidianamente il nostro massimo impegno per garantire i servizi e la disponibilità dei prodotti in tutti i punti vendita, ottemperando alle prescrizioni dei Decreti in vigore, con l’obiettivo di salvaguardare la salute dei clienti e dei dipendenti».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia