Menu
Cerca
“So good! Break the plastic habit”

Università, installati 16 dispenser per l’acqua potabile (contro l’uso della plastica)

Il progetto, promosso in collaborazione con Uniacque, punta a sensibilizzare studenti e docenti. Gli erogatori sono stati collocati nelle principali sedi dell'Ateneo

Università, installati 16 dispenser per l’acqua potabile (contro l’uso della plastica)
Pensare positivo Bergamo, 20 Aprile 2021 ore 14:51

Sedici erogatori di acqua potabile sono stati dislocati nelle varie sedi dell’Università di Bergamo per sensibilizzare gli studenti a ridurre l’utilizzo delle bottigliette in plastica e a rivalutare la bontà dell’acqua che scende dai nostri rubinetti, totalmente sicura e potabile.

L’iniziativa, dal chiaro scopo educativo, rivolta sia a studenti sia a docenti, si chiama “So good! Break the plastic habit” ed è stata promossa dall’Ateneo bergamasco in collaborazione con Uniacque. Il progetto guarda al futuro del nostro pianeta, in piena sintonia con gli obiettivi contenuti nell’Agenda 2030, che punta a ridurre l’impatto che l’uomo ha sull’ambiente naturale e a ridurre le emissioni di inquinanti.

I sedici erogatori sono stati collocati nelle principali sedi universitarie. Nello specifico, tre dispenser si trovano nell’edificio in via dei Caniana, due in quello di via Pignolo e nel complesso di Sant’Agostino, mentre un erogatore a testa è stato installato in via Salvecchio e piazza Rosate. Infine, sei dispenser, sono a disposizione di chi frequenta il polo di Dalmine.