Menu
Cerca
Bel progetto

Via Borgo Palazzo si colora dei murales ispirati all’Odissea

Il Comune, in collaborazione con Tantemani del Patronato San Vincenzo, sta facendo decorare i muri degli spazi sociali con la storia di Ulisse

Via Borgo Palazzo si colora dei murales ispirati all’Odissea
Pensare positivo Bergamo, 22 Aprile 2021 ore 11:12

Lo street artist Luogo Comune è al lavoro sui muri degli spazi di aggregazione di Via Borgo Palazzo e dintorni: si è ispirato al tema dell’Odissea e agli elaborati prodotti dai bambini delle elementari e dei Cre l’estate scorsa. I lavori sono potuti partire dopo la delibera della Giunta comunale, all’interno del progetto denominato “Capacityes”, che ha come scopo principale «riqualificare il paesaggio urbano favorendo l’accesso e la fruizione ai luoghi della cultura, attraverso la creazione di spazi e percorsi, valorizzati con opere artistiche», come descritto nel documento firmato dall’assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti.

Le opere sono realizzate in collaborazione con la cooperativa sociale del Patronato San Vincenzo, all’interno del progetto “Tantemani” da loro promosso. Saranno realizzate «in tutto dieci opere, un lavoro che terminerà a giugno. Raccontiamo una storia universale che può essere compresa da tutte le culture e letta con livelli diversi, da bambini e adulti – ha spiegato Andrea Giudici, direttore della cooperativa Patronato San Vincenzo, all’Eco di Bergamo –. Motivo conduttore del poema è il ritorno, al quale è connesso quello del viaggio, con elementi meravigliosi e fantastici: esseri prodigiosi, giganti cannibali e mostri, bacchette magiche, erbe miracolose».

3 foto Sfoglia la gallery

Sempre alla testata, don Marco Perrucchini, direttore Afp Patronato San Vincenzo, ha dichiarato: «Siamo partner di questo progetto, importante anche in termini di alleanze e coinvolgimento del territorio, dove ognuno porta in dote la propria esperienza. La street art è sempre stata legata alla cooperativa del Patronato, così come Afp porta i temi della programmazione e dell’educare. È un progetto coerente con quelli che il Patronato da anni sta portando avanti, lavorando con le scuole sulla dispersione scolastica».

Per adesso è stato realizzato un ritratto di Ulisse sulla facciata del Centro giovanile di via Ghandi, l’episodio del signore di Itaca e dei suoi uomini bloccati nella terra dei Lotofagi, in via Vivaldi numero 14, e i venti di Eolo in via Borgo Palazzo. Le restanti scene troveranno spazio sui muri del percorso che collegherà l’ex cascina Serassi, che sarà trasformato in un centro per le attività dei più piccoli, e il padiglione 8 dell’ex Onp di via Borgo Palazzo, futura area destinata al co-housing sociale. Sono i due poli del progetto Capacityes, che vede in prima linea il Comune di Bergamo, che ha ottenuto a questo scopo, insieme ad altre realtà territoriali, un cofinanziamento europeo di 4,8 milioni, prevalentemente destinati a interventi edilizi.

Il Patronato sarà poi coinvolto in un altro progetto, in cui saranno al centro sempre i ragazzi di Tantemani, che daranno vita a opere di «poster art» per collegare i due poli, raccontando la loro visione di Borgo Palazzo.