Tutte le partite e gli appuntamenti

Il vivaio vuole centrare la storia: un altro weekend senza sconfitte

Il vivaio vuole centrare la storia: un altro weekend senza sconfitte
16 Dicembre 2017 ore 12:53

Con il 2017 ormai agli sgoccioli e il 2018 alle porte, i ragazzi del vivaio atalantino vivranno quasi tutti l’ultimo weekend in campo e proveranno a centrare un risultato impressionante: concludere il terzo fine settimana consecutivo senza sconfitte. La Primavera è impegnata in casa oggi contro il Bologna di Emanuele Troise. I rossoblù non stanno vivendo un momento particolarmente esaltante e arrivano a Bergamo dopo due sconfitte consecutive per uno a zero. Non sarà una sfida semplice da sbloccare per gli uomini di Massimo Brambilla perché gli ospiti, molto probabilmente, si chiuderanno e attenderanno il momento migliore per punire i nerazzurri.

 

[Il mister della Primavera, Massimo Brambilla. Foto Atalanta.it]

 

Come spesso è accaduto in questa stagione e come è normale che sia visto che l’Atalanta si trova in testa alla classifica, gli avversari si presenteranno in campo con un assetto piuttosto difensivo per contenere gli strappi atalantini. Tra le file di un Bologna coinvolto nella lotta per non retrocedere, milita una conoscenza del campionato di Serie A: Orji Okwonkwo, attaccante classe ’98 capace di segnare già tre reti nella massima competizione nazionale in soli 109′ minuti disputati. Il nigeriano qualche volta viene aggregato alla formazione Under 18 e qualora dovesse scendere in campo rappresenterebbe la minaccia maggiore. Altri prospetti interessanti sono Emiliano Pattarello, schierato dal tecnico bolognese in undici occasioni e attaccante esterno destro abile sotto porta, e Mattia Cozzari centrocampista classe ’99 che non ha ancora saltato nessuna partita ufficiale. Dando uno sguardo ai padroni di casa, ci saranno due assenze pesanti per squalifica: Carnesecchi e Mallamo non saranno della sfida ma l’allenatore orobico potrà provare nuovi elementi di una rosa molto vasta e talentuosa senza dover rinunciare alla qualità nelle giocate. La Dea in caso di vittoria potrebbe sfruttare un eventuale passo falso dell’Inter, impegnata in casa contro il Napoli in un match dal risultato tutt’altro che scontato e allungare ancora in vetta alla classifica.

La formazione Berretti ha terminato il girone di andata del suo campionato e dunque non disputerà nessun impegno ufficiale, a differenza dell’Under 17, che sfiderà il Cittadella in trasferta. Domenica alle ore 15 le giovani promesse di Giovanni Bosi saranno chiamate in causa per dimostrare ancora una volta la superiorità nel Girone B. Sulla carta il confronto non dovrebbe riservare sorprese perché a livello di valori tecnici in campo c’è un abisso tra le due compagini, con l’Atalanta in fuga solitaria al comando e i veneti in quart’ultima posizione a nove punti. Test delicato e occasione ghiottissima per l’Under 16 di Marco Zanchi, che potrebbe beneficiare dello scontro diretto tra Lazio e Udinese, rispettivamente seconda e quarta forza del campionato, per guadagnare un po’ di terreno sui capitolini e staccare i friulani. I nerazzurri classe 2002 scenderanno in campo domenica alle 14.30 di fronte all’Hellas Verona in una partita tutt’altro che semplice. Dopo la vittoria dell’ultimo turno proprio contro i bianconeri di Udine, gli orobici vorranno chiudere l’anno con un altro successo e dimenticare il mese di novembre dove non sono arrivati i risultati sperati. La formazione atalantina ha tutte le carte in regola per conquistare altri tre punti preziosi in ottica classifica.

 

[I ragazzi dell’Under 16, foto Atalanta.it]

 

Anche l’Under 15 giocherà domani a Zingonia contro l’Hellas per continuare ad inseguire l’Inter. I meneghini sono ancora imbattuti e possono godere di una difesa arcigna in grado di neutralizzare qualsiasi attacco, ma per forza di cose prima o dopo molleranno qualche colpo. Questo è quello che sperano i giovani bergamaschi autori di un campionato fin qui ottimo, con un secondo posto meritato (insidiato dal Milan) che rispecchia il reale valore della formazione di Andrea Di Cintio. La partita in programma alle 15 ci dirà se l’Atalanta si confermerà la squadra molto attrezzata che ha dimostrato di essere fin qui. Riposeranno fino a gennaio sia i ragazzini del 2004 che i Giovanissimi Fascia B e anche le Giovanissime Femminili, mentre solo la Primavera giocherà anche la prossima settimana, seguendo il calendario del campionato di Serie A.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia