Da Las Vegas a...

I 10 gelati più costosi del mondo

I 10 gelati più costosi del mondo
20 Aprile 2015 ore 10:20

Ora che il caldo sta cominciando (finalmente) ad affacciarsi, cosa c’è di meglio di un buon gelato per una merenda rinfrescante? Gustoso, agile da acquistare, e poco costoso: è perfetto. Anche se, a dire il vero, sull’ultimo punto bisogna essere attenti: il rischio di entrare in una gelateria e lasciare giù una fortuna (per davvero) è elevato se non si sta doverosamente attenti. E si parla anche di parecchie centinaia di migliaia di euro… Di seguito la classifica dei 10 gelati più costosi al mondo.

 

10) Truffle Ice Cream, Las Vegas, 87 euro

10

Las Vegas è notoriamente la città degli eccessi, e poteva il prezzo di un gelato sottrarsi a questa leggendaria nomea? Certo che no. Lo chef Masa Takayana, che lavora all’Aria Resort & Casinò della capitale del Nevada, produce una coppa di gelato al tartufo bianco decorata con una foglia d’oro dal prezzo di 87 euro.

 

9) Capannari Ice Cream, Chicago, 175 euro

09

A Chicago c’è una gelateria a conduzione famigliare di origine italiana (Capannari, appunto) celebre per l’attenzione con cui vengono reperiti gli ingredienti con cui preparare i dessert. Uno chef appositamente specializzato
in gelati si occupa di questa accurata ricerca, procacciandosi il cioccolato, le nocciole e lo zenzero migliori del mondo. Per poi, giustamente, far pagare ai clienti una coppa la bellezza di 175 euro.

 

8) The Black Diamond, Dubai, 751 euro

08

Pare ci siano volute cinque settimane per trovare la giusta combinazione d’ingredienti di questo dessert, che si compone di una base di gelato di vaniglia del Madagascar, impreziosita da fili di zafferano iraniano (il più costoso al mondo) e fettine di tartufo nero italiano, il tutto decorato con una foglia d’oro 23 carati edibile e servito in una coppa speciale, griffata Versace, che i clienti dello Scoopi Café di Dubai possono gustare alla modica cifra di 751 euro.

 

7) Mauboussin Mega Sundae, New York, 919 euro

07

C’è davvero di tutto in questa monumentale coppa di caloricissime bontà, servita in un grosso bicchiere da Martini: gelato alla vaniglia sormontato da panna montata, sorbetto allo champagne Dom Perignon rosé, tartufi di cioccolato, macaron e brownie sempre al cioccolato e ricoperti d’oro 24 carati, il tutto avvolto in una salsa di cioccolato alla vodka. Ma chi riesce a finire il dessert può tenere l’anello Moi non plus/Toi non plus da 590 dollari (542 euro) in oro bianco, acciaio nero e diamanti contenuto in un’elegante scatolina di accompagnamento e realizzato dalla casa francese Mauboussin, a cui è dedicato il gelato servito al ristorante Bagatelle di New York.

 

6) Victoria Ice Cream, Chicago, 950 euro

06

Chicago si conferma una città poco conveniente per tutti gli appassionati di gelato (a meno di non voler fare follie, naturalmente): al Pavillon Restaurant viene servita una coppa di gelato vaniglia e cioccolato, cognac Hennessy VSOP, caramello salato, arachidi caramellate, caramello al burro, croccante al cioccolato fondente e caramello fuso, il tutto sormontato da una corona di cioccolato e spolverato con polvere d’oro 24 carati e guarnito con una foglia d’oro edibile. Sono 950 euro alla cassa, grazie.

 

5) Golden Opulence Sundae, New York, 1.000 euro

 

05

Trattasi di un dessert fatto d’ingredienti esclusivi come il gelato alla vaniglia del Madagascar, la salsa di cioccolato Amedei Porcelana e i pezzi di cioccolato Chuao (i più cari al mondo), il caviale aromatizzato agli agrumi e all’Armagnac, e guarnito da una foglia d’oro 23 carati e completato da frutta candita, tartufi, fiori di zucchero dorati e ciliegie di marzapane. Persino il cucchiaino con cui viene servito e d’oro 18 carati. La cosa bella è che il prezzo è tondo e agile da pagare: 1.000 euro.

 

4) Three Twins Sundae, aziendale, 3.066 euro

04

Offerto dall’omonima azienda di gelati che assicura di devolvere un terzo del costo in beneficenza, combina la semplicità di una banana split alla ricercatezza della salsa, creata con tre rari vini da dessert, da cui il nome tedesco originario: Trockenbeerenausiese. Due spiccano in particolare, ovvero un porto vintage degli anni Sessanta e uno Chateau D’Yquem, il tutto da gustare con un antico cucchiaino del 1850.

 

3) Frozen Chocolate Haute, New York, 23 mila euro

03

Una miscela di rari cacao, latte, panna montana e pezzi di tartufo, con aggiunta di cinque grammi di oro 23 carati, permettono a questo dessert ideato dagli chef di Serendipity 3 a New York di guadagnarsi il gradino più basso del podio. E il prezzo spropositato (23mila euro) è dovuto sia agli ingredienti di altissima qualità sia alla presentazione: ovvero, un calice d’oro impreziosito da una fila di diamanti, accompagnato da un cucchiaino e da un braccialetto, entrambi in oro 18 carati e che il cliente può portare a casa come souvenir.

 

2) Absurdity Sundae, aziendale, 55.235 euro

three-twins

“Assurdità”, non poteva esserci nome più azzeccato. Sempre ideato dalla Three Twins Ice Cream, questo non è un semplice gelato fatto d’ingredienti rari, ma una vera e propria esperienza di viaggio, visto che ogni cliente riceve un biglietto di prima classe per la Tanzania, completo di soggiorno in hotel cinque stelle e ascensione al monte Kilimangiaro, dove lo stesso fondatore dell’azienda creerà il gelato al momento, usando il ghiaccio fresco del monte.

 

1) Strawberries Arnaud, New Orleans, 1.23 milioni di euro

01

Va bene tutto, però spendere più di un milione di euro per un gelato è un’esagerazione bella e buona. Tant’è che, in questo caso, c’è il bonus: apparentemente sembra un semplice gelato alla vaniglia con guarnizione di fragole, salsa al vino, panna, spezie e menta fresca, ma guardando meglio nel piatto da portata si nota l’anello con diamante rosa da 4,7 carati che viene usato per decorare la sommità delle fragole. E che, naturalmente, il cliente può tenersi. Almeno quello…

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve