Dal sito SoccerNews.com

I 10 stadi più rumorosi al mondo

I 10 stadi più rumorosi al mondo
Personaggi 27 Ottobre 2014 ore 16:46

Il sito olandese SoccerNews ha stabilito quali sono i dieci stadi più rumorosi del mondo, quelli dove le orecchie non se la passano tanto liscia. Quali sono? Vi diamo un’anticipazione: non c’è nessuno stadio italiano (niente di strano ahinoi), né brasiliano, né spagnolo. E i primi tre posti potrebbero sorprendervi.

 

10) Anfield (Liverpool)

anfield-stadium-liverpool-wallpapers-1024x7681

Al decimo posto della top-ten c’è Anfield, lo stadio di Liverpool e del Liverpool. Più precisamente c’è il settore storico della Kop, quello di casa, quello dei Reds e del loro leggendario You’ll Never Walk Alone.

 

9) De Kuip (Rotterdam)

maxresdefault

Il De Kuip è lo stadio del Feyenoord. Sebbene sia stato completato nel 1937, è stato ammodernato parecchie volte, l’ultima in occasione dell’Europeo del 2000. Ha una capienza di 51.177 posti. E quando è pieno (spesso) è una vera bolgia.

 

8) La Bombonera (Buenos Aires)

small_110629-180350_213302_xlat116_ap

Nel quartiere La Boca, nel mezzo della capitale argentina, sorge il Regno del Boca Juniors. Il suo vero nome è “Estadio Alberto Jacinto Armando”. L’appellativo-vezzeggiativo “La Bomboniera”, con cui è conosciuta in tutto il mondo, si deve al progettista José Delphini, che lo paragonò ad una scatola di cioccolatini ricevuta in regalo il giorno dell’inaugurazione, il 25 maggio del 1940. Non ci crederete, ma è ispirato allo stadio Franchi di Firenze. La Bombonera può ospitare fino a un massimo di 57.395 persone.

 

7) Celtic Park (Glasgow)

Celticpark

Il “Paradiso” scozzese del calcio è conosciuto anche come Parkhead, il quartiere di Glasgow dove sorge. È qui che il Celtic gioca, dal 1892. La capienza di 60.832 spettatori fa del Celtic Park il terzo impianto del Regno Unito, dopo Wembley e Old Trafford.

 

6) Apostolos Nikolaidis Stadium (Atene)

Apostolos Nikolaidis Stadium

Lo stadio Apostolos Nikolaidis, noto anche come Leoforos Alexandras, ha ospitato le gare interne del Panathinakos dal 1923 al 2008. Poi la squadra si spostò all’Olympic Stadium. L’impianto è stato rimesso a nuovo nel 2013 e il Pana è tornato a giocarci, seppur rimanga una struttura ad uso polivalente, tant’è che al suo interno, costruiti sotto le tribune, sono presenti un piccolo campo di pallacanestro e pallavolo, una piscina, un ring da boxe e degli uffici. Una storia movimentata, per uno stadio relativamente “piccolo”: la capienza massima è di 16.620 posti.

 

5) Signal Iduna Park (Dortmund)

Bundesliga: BV Borussia Dortmund - FC Bayern Muenchen

Detto anche Westfalenstadion (“stadio della Vestfalia”), ospita gli incontri casalinghi del Borussia Dortmund ed è l’impianto più grande della città. Gli spettatori sono 80.552, ma vengono ridotti a 65.718 in occasione delle partite internazionali, dove valgono solo i posti a sedere. È uno degli impianti più affascinanti del calcio mondiale, con una percentuale di capienza media pari al 97% e noto per il “muro giallonero” che intimorisce ogni avversario del Borussia.

 

4) Red Star Stadium (Belgrado)

RED STAR

Benchè non sia al primo posto di questa classifica, è stato definito lo stadio più intimidatorio del mondo, per la propensione all’uso di lacrimogeni e bombe carta da parte dei tifosi dello Stella Rossa di Belgrado, una delle tifoserie più calde (e aggressive) al mondo. È noto anche come Marakana, da non confondere con lo stadio di Rio de Janeiro. La capienza è di 55.538 posti a sedere.

 

3) Sukru Saracoglu Stadium (Istanbul)

fenerbahce-stadium-istanbul

Ed eccoci giunti al podio: al terzo posto c’è il Sukru Saracoglu Stadium, di Istanbul. Inaugurato nel 1908, è il quartier generale del Fenerbahce e deve il suo nome al leggendario presidente del club, nonché sesto primo Ministro nella storia della Turchia. Ha una capienza di 50.509 posti.

 

2) Ataturk Olympic Stadium (Istanbul)

ataturk-olympic2

Ancora Turchia, ancora Istanbul, ma questa volta periferia. Qui sorge l’Ataturk Olympic Stadium, dedicato alla memoria di Mustafa Kemal Ataturk, fondatore e primo presidente della Turchia. Venne inaugurato nel 2001 e il 25 maggio 2005 fu teatro della sfida di Coppa dei Campioni fra Milan e Liverpool, vinta dai Reds ai rigori. È l’impianto in cui gioca abitualmente la nazionale turca, ma che è stato la casa, dal 2003 al 2004, del Galatasaray, e, nella passata stagione, del Besiktas. Oggi ospita le sfide interne dell’Istanbul B.B.. Uno spreco per uno stadio tanto bello.

 

1) Turk Telekom Arena (Istanbul)

1280px-GS-FB_3-1_Panorama

Rulli di tamburo (letteralmente): lo stadio più rumoroso del mondo è il Turk Telekom Arena. Avete capito bene: per la terza volta Turchia, per la terza volta Istanbul. Ma il Turk Telekom è lo stadio, in assoluto, più rumoroso del mondo ed è la casa del pluricampione Galatasaray. È uno stadio giovane, inaugurato nel 2011, ma di cui in Turchia si è parlato tanto. C’è stato anche un progetto per l’abbattimento e la costruzione di un nuovo impianto, più capiente (attualmente ha 52.652 posti a sedere), ma per problemi urbanistici il progetto è finito in un nulla di fatto. Resta il più grande impianto di proprietà turco. Nel prossimo futuro ospiterà anche un palazzo dello sport da 15.000 posti, un centro sportivo ed un centro commerciale. Il tutto per una bolgia senza fine.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità