ha un patrimonio di 70 mld di dollari

Chi è Carlos Slim che dal 2015 sarà il nuovo sponsor Ferrari

Chi è Carlos Slim che dal 2015 sarà il nuovo sponsor Ferrari
18 Dicembre 2014 ore 13:22

Serve un aiutino? Tranquilli, c’è Carlos Slim, l’uomo più ricco del mondo. E chi aiuterà? La Ferrari. Sembra quasi un ossimoro, e invece. Il magnate delle comunicazioni e presidente dei Telmex e America Movil, dal patrimonio (al netto) stimato sui 70 miliardi di dollari, ha deciso che farà parte del gruppo di sponsor che fiancheggeranno la scuderia di Maranello nella prossima stagione. Mr. Slim è pronto a investire 30 milioni di dollari. Tanto? Poco? Abbastanza perché la Ferrari prosegue nella rivoluzione nemmeno tanto silenziosa avviata con l’addio di Fernando Alonso, di Luca Montezemolo e Marco Mattiacci, e con la nuova gestione targata Sergio Marchionne.

4 foto Sfoglia la gallery

Il magnate messicano, 74 anni, ha origini libanesi e non è certo la prima volta che entra nel mondo della Formula 1. Carlos Slim aveva già sostenuto i due piloti connazionali Esteban Gutierrez e Sergio Perez consentendo loro di potere gareggiare nel circo della F1. Gutierrez ha guidato per tre anni una delle due monoposto della scuderia svizzera Sauber mentre Perez ha fatto il pilota prima in Sauber poi in McLaren e nell’ultima stagione con la Force India. E dunque? Nella stagione 2015 di Formula 1 il collaudatore non sarà Raffaele Marciello, cresciuto nell’Academy di Maranello gestita dall’ingegner Baldisserri, ma proprio Gutierrez – che Repubblica ha definito «un pippone pazzesco che paga per guidare».

3 foto Sfoglia la gallery

«Siamo felici di poter offrire questa opportunità ad un pilota giovane, ma già esperto di monoposto di nuova generazione come Esteban», hanno detto quelli di Ferrari. Per continuare: «Grazie all’esperienza maturata in Formula 1 saprà dare un contributo importante al lavoro di sviluppo del simulatore. Accogliere Esteban nella nostra squadra ci offre inoltre la possibilità di riaprire le porte della Ferrari ad un pilota di nazionalità messicana, in un Paese dove, a cinquant’anni dall’avventura dei fratelli Rodriguez, la Scuderia conta ancora numerosissimi tifosi». E il buon Gutierrez? Facile. Ha detto: «Sono felice di essere qui». Come inizio non c’è male.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia