56 PAGINE SU CITTÀ E 17 COMUNI DELLA PROVINCIA

Cosa c’è nel nuovo BergamoPost che dal 15 giugno è in edicola

Cosa c’è nel nuovo BergamoPost che dal 15 giugno è in edicola
Personaggi 14 Giugno 2018 ore 06:55

Care lettrici e cari lettori, è stata una settimana intensa. Ma speriamo che ad “alleggerirla” ci abbia pensato il numero dell’8 giugno del nostro settimanale, che presentava per tutti voi un regalo di non poco conto: Gli anni d’oro della grande Dea, ovvero il bellissimo inserto da collezione dedicato all’ultima stagione nerazzurra. Siccome, però, sappiamo bene che qualcuno possa essersi fatto sfuggire l’occasione, ecco un’altra bella novità: chi volesse, può scriverci a redazione@bergamopost.it oppure sulla nostra pagina Facebook e ordinare una copia dell’inserto. Fino a esaurimento scorte, gliela terremo da parte e potrà passare a ritirarla in redazione previo accordo. Non male, eh? Intanto, però, vi aspettiamo in edicola con il nuovo numero del nostro settimanale. Che anche questa volta è ricchissimo di notizie.

 

 

Un po’ come tutti i giornali bergamaschi, anche noi non abbiamo potuto fare a meno di parlare della grande inchiesta che sta riguardando il carcere di Bergamo. Si parla di corruzione, tangenti, favori e ruberie varie. Coinvolti, pare, anche diversi politici. Ma cosa dicono davvero le carte? Ed è giusto spiattellare in prima pagina intercettazioni e nomi? È con quest’ottica, diversa dal solito, che abbiamo provato a fare luce sulla vicenda, sia su quella giudiziaria che su quella mediatica. Restando poi in tema di polemiche, ha fatto molto discutere il nostro reportage sull’orario di lavoro dei medici all’ospedale Papa Giovanni. Dopo l’intervista della scorsa settimana al professor Remuzzi, ecco la risposta della dottoressa Callegaro, sindacalista. Uno scambio di vedute interessante e pepato. Vi narriamo poi la “Guerra delle patate” tra il Sarpi e il Lussana, che pochi conoscono ma tutti gli studenti, in fondo, amano. Bellissimo faccia a faccia con Baldassare Agnelli, il re delle pentole, nominato Cavaliere del Lavoro. E ancora: Villa Goisis, un gioiello in vendita; la Festa del Gelato in Città Alta; viaggio nella basilica di Santa Giulia di Bonate Sotto, una perla poco nota da recuperare (la si può votare come luogo del cuore Fai). Per le pagine di Atalanta, invece, dopo il solito punto sul mercato e sulle sfide di fine campionato delle formazioni giovanili, due belle interviste: una al mitologico “Maestro” Raffaello Bonifaccio, per quarant’anni scopritore di talenti nerazzurri (e non si è ancora fermato) e un’altra al Principe, il mitico ragazzo della Nord che ogni settimana ci racconta un aneddoto di una trasferta del passato e che questa volta ci ha raccontato la sua storia d’amore con la Dea. A Seriate indagine sulla fuga all’estero di tanti giovani e il ritorno della StraSeriate (con un bel concorso); a Dalmine l’incontro con il più grande collezionista al mondo di bottiglie di birra (ha una casa assurda); a Treviolo, bellissimo speciale fotografico su Treviva, grande festa svoltasi lo scorso fine settimana e a cui eravamo presenti anche noi di BergamoPost (a proposito, grazie a tutti per l’ospitalità e l’affetto!), ma anche le attività e i cittadini premiati dal Comune con le benemerenze e il racconto di Marco Minali, trapiantato e appena tornato dal suo Cammino di Santiago. A Zanica pubblichiamo la lettera di lamentele di un cittadino circa la viabilità sulla strada Cremasca, ma anche il sentito ricordo di Antonio Fustinoni, Ol Fustinù, uomo pratico e senza fronzoli che ha dato tanto al suo paese; arrivavano da Azzano i bellissimi fiori che hanno fatto compagnia alla salma di Papa Giovanni a Sotto il Monte; il crollo dei giovani a Mozzo; a Osio Sopra i quattro amici che sono andati a piedi dall’Adda fino alle sorgenti del Brembo, un bellissimo trekking tra natura, sorrisi e affetto. Per lo sport, immancabili focus sulle formazioni pallavolistiche della città, l’aggiornamento (purtroppo non positivo) sul futuro della Bergamo Basket 2014 e una piccola panoramica dei tanti Summer Camp dedicati alla pallacanestro nell’hinterland, a partire da Treviolo; ma anche il prossimo Gp di Catalunya insieme al team bergamasco Italtrans e il lungo viaggio di mister Vecchi, partito dal Mapello e bicampione d’Italia con l’Inter Primavera. Chiudiamo, come sempre, con la musica e gli eventi: dall’attesissima Donizetti Night di sabato 16 giugno (una pagina tutta per lei, con tutti gli eventi e le robe fighe che ci saranno) al tributo all’Alan Parsons Project in programma al Lazzaretto. Senza dimenticare l’apertura sia dell’estivo Goisis che del nuovo estivo (privato) all’interno della ex Reggiani. Buona lettura a tutti!

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli