La diretta su Sky, la replica su Cielo (alle 12)

Stamane alle 8 in piedi sul divano Va in onda il thriller Vale-Lorenzo

Stamane alle 8 in piedi sul divano Va in onda il thriller Vale-Lorenzo
23 Ottobre 2015 ore 00:30

Amici, mai. Per chi si insegue come loro, a forza di rullare i motori, dare gas a manetta verso la gloria. Compagni, quello per forza, Vale Rossi e Jorge Lorenzo. Che la Yamaha sia con voi. Perché domenica a noi basterà metterci in piedi sul divano e vedere come proseguirà (o andrà a finire, c’è anche questa eventualità) il duello intergalattico tra due piloti stellari. Nemici sì. Perché tu quoque, destino, mettere due così uno contro l’altro? E dopo per forza che ne viene fuori un thriller all’ultima curva, dài.

La situazione. Mancano due gare per assegnare il titolo della MotoGP. Situazione: Vale primo (296 punti), insegue Jorge a 11 punti (285). Possibilità: infinite. Ma se in Malesia Rossi arriva davanti a tutti (o almeno terzo) e Lorenzo cade, scivola, arriva sesto o peggio, il mondiale è finito. Ce ne andremo in pace festeggiando il Valerossi nazionale. Altrimenti: toccherà aspettare l’ultima gara, a Valencia, l’8 novembre.

Alla griglia di partenza Rossi è davanti a Lorenzo, ma in pole position ci sarà Dani Pedrosa che ha fatto numeri da record. Valentino ha ottenuto il 3° tempo e quindi sarà in prima fila, ma anche dietro a Marquez. «Sono contento perché abbiamo migliorato – ha detto il Dottore – ed è importante partire in prima fila. Però è solo sabato e non ho ancora fatto niente, domani sarà tutto diverso e difficile». Lorenzo avrà di fianco la Honda di Cal Crutchlow e la Ducati di Iannone.

 

 

8 foto Sfoglia la gallery

Un titolo che manca dal 2009. Gli amanti del rischio, quelli che non hanno paura del defibrillatore, già sperano nel testa a testa di Valencia, una sorta di duello finale per decidere chi è il più forte, chi il più veloce, chi il signore dei motori. Ma siccome è più bello essere italiani, noi che siamo di parte facciamo il tifo per Rossi. Rivederlo lassù a 36 anni sarebbe qualcosa di straordinario. Valentino non vince dal 2009, per molti era un campione finito, per altri semplicemente cresciuto e quando sei grande è sempre dura combinare prodigi e marachelle. Certo Vale resta sempre l’unico pilota ad aver vinto quattro categorie diverse: 125, 150, 500 e MotoGP, più 9 mondiali, 112 gare su 328. E questo è più che sufficiente a renderlo un dio delle due ruote, il più forte di tutti, il più amato. Contro l’altro, l’avversario di sempre, Jorge Lorenzo.

Gli inizi della rivalità. La grande rivalità iniziò nel 2009, tutti e due in Yamaha, Gran Permio di Catalogna. Ultimo giro. Rossi superò Lorenzo con l’astuzia, il coraggio e ovviamente il brivido. Da lì. Frecciatine. Polemiche. Muri (veri) alzati per evitare contatti, dicevano, per evitare fughe di informazioni tra un box e l’altro. Peggio che rubarsi la marmellata. Poi nel 2011 Rossi andò in Ducati (due anni un po’ così) e anche questo contribuì ad accentuare il loro dualismo. Così si arriva a oggi, Rossi di nuovo in Yamaha, di nuovo compagno-nemico di Lorenzo, di nuovo lì a giocarsi il podio e l’incredibile volontà che tutto, ma proprio tutto si può raggiungere se lo vuoi, come dice Marty McFly. Ritorno al futuro, a quel futuro che in molti negli ultimi anni avevano deciso di cancellare dalle possibilità di Valentino Rossi. È andato a prenderselo e nel giro di due gare dirà se questo futuro è o no ancora scintillante.

Le dirette e le repliche. Non restate comodi, né fermi, saltate e ballate, lasciatevi trasportare dalla velocità. Questa MotoGP la dovete vivere come una giostra di emozioni e tentazioni. Di tifare per uno, gufare per l’altro. Se Rossi dovesse vincere questo mondiale diventerebbe il pilota più anziano ad averlo fatto, trentasei anni possono essere tantissimi. Il primo degli ultimi due Gran Premi della stagione si correrà al Sepang International Circuit di Kuala Lumpur, in Malesia. La partenza della gara è in programma alle 8 ora italiana. Tutto il weekend malese (prove libere, qualifiche, gare) sarà trasmesso in diretta e in esclusiva da Sky per i suoi abbonati. Sia Cielo che MTV trasmetteranno la replica dalla gara alle 12 di domenica.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia