Si chiama Easy Food

Easy Jet ora si inventa il discount che promette di essere un successo

Easy Jet ora si inventa il discount che promette di essere un successo
Personaggi 04 Febbraio 2016 ore 08:15

Il gruppo low cost Easy Jet ha ampliato le sue mire commerciali e ora si occupa pure di cibo, oltre che di voli. La società del magnate britannico di origine greca Stelios Haji-Ioannou ha infatti aperto il primo supermercato Easy Food. Si trova nell’area nordoccidentale di Londra, vicino al deposito Easybus, e già promette di sfidare le catene di discount, come Aldi e Lidl.

 

 

Un supermercato di prova, per cominciare. Stelios Haji-Ioannou ha sviluppato l’idea di un supermercato low cost nel 2014, quando gli effetti della crisi finanziaria, l’innalzamento del costo degli affitti londinesi e il caro vita hanno provocato una diserzione di massa nei supermercati di marca, riempiendo invece le corsie dei discount, come Lidl e Tesco. La strada per realizzare l’intuizione, però, è stata più lunga del previsto. Nel maggio 2014 il consiglio municipale di Croydon, nel sud di Londra, non ha dato il permesso d’apertura al negozio di Stelios Haji-Ioannou, il quale già prevedeva di mettere in magazzino un centinaio di beni, tra cibi in scatola, pasta, riso e prodotti per le pulizie. Il consiglio municipale ha tuttavia approvato i piani per accogliere un easyHotel e alcuni uffici collegati alla compagnia Easy Jet all’interno di un edificio situato vicino alla stazione. Haji-Ioannou sperava di potere aggiungere anche il suo supermercato, soprattutto perché i costi dei lavori sarebbero stati contenuti, ma non gli è stato consentito: l’attività sarebbe infatti sorta fuori dal centro commerciale della municipalità di Croydon. L’imprenditore ha dunque pensato di creare un “finto” negozio, un supermercato di prova, se così si può dire, in cui gli avventori potevano osservare i prodotti, esprimere un loro parere, ma senza comprare alcunché. In tal modo, il gruppo Easy Jet sarebbe riuscito a valutare con precisione se il suo progetto avrebbe potuto funzionare. Il responso, evidentemente, è stato positivo.

8 foto Sfoglia la gallery

Come funziona Easy Food. I prodotti Easy sono venduti a un prezzo di lancio pari a 25 pence – anche se presto aumenteranno a 50 pence -, secondo lo slogan «Niente marchi costosi, solo cibo a prezzi onesti». Nel supermercato si trova davvero di tutto, dai beni di prima necessità alla frutta in scatola, al ketchup – immancabile, in terra britannica -, fino al dolce. Presto, inoltre, si venderanno anche prodotti da bagno e abbigliamento. L’idea è peculiare, è un po’ una scommessa, ma può rivelarsi vincente. Lo stesso imprenditore, del resto, ha dichiarato: «Prendete [il supermercato] come un laboratorio. Ho ancora più domande che risposte, riguardo a questo tipo di industria». Le domande in questione sono state espresse apertamente: «è possibile aggiungere una piccola quantità di beni surgelati e essere ancora competitivi? E poi, vogliamo automatizzare il processo di pagamento. La tecnologia c’è, ma è competitiva? Infine, vogliamo vedere se il pagamento con carta di credito e carta prepagata è conveniente, tenendo presente il tipo di clientela». Easy Food non ha ancora stretto accordi con fornitori dai nomi importanti, ma a ragion veduta: «Ci sono molti rivenditori che offrono beni a prezzi convenienti e la nostra idea è quella di comprare il miglior prodotto per il miglior prezzo, di volta in volta. In questo modo si contengono i costi», ha spiegato con semplicità Haji-Ioannou.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli