Brava come sempre

Fermi tutti, abbiamo la vincitrice di questo barboso Sanremo 2018

Fermi tutti, abbiamo la vincitrice di questo barboso Sanremo 2018
09 Febbraio 2018 ore 09:15

Il vincitore del Festival? Lo sappiamo già. È lei, Virginia Raffaele, romana, classe 1980, salita ieri sul palco intorno alle 22,30, arrivando direttamente dalla platea. La dirigenza Rai aveva fatto il diavolo a quattro per cercare di averla. E a conti fatti se ne capisce la ragione. Dopo l’irruzione di Fiorello alla prima serata era necessaria una presenza che scongelasse il clima un po’ ingessato di questo Sanremo dove, come ha detto lei, tra una canzone e l’altra c’è un cantante… Tanta musica come ha voluto il “dittatore” artistico Claudio Baglioni. Ma quando la musica non è propriamente stellare, dopo un po’ subentra la noia. Tant’è che qualcuno ha avanzato l’ipotesi che gli alti ascolti del Festival siano dovuti al fatto che la gente s’addormenta sul divano e non spegne né cambia canale… «Speravo di starmene lì tranquilla a fianco del direttore generale… Finite alle 2 di notte, mi sarei addormentata tra le braccia di Orfeo», ha esordito alzandosi dalla platea.

 

 

Certamente con Virginia in scena erano tutti sveglissimi, perché come ha scritto l’inviato della Stampa Alberto Mattioli, «ha fatto un monologo su Baglioni dove c’erano più battute buone che in tutto il resto del festival». L’attrice, che era stata già una mattatrice al Festival 2016 con le sue imitazioni, questa volta ha rinunciato ai travestimenti ed è salita sul palco nei panni di sé stessa mandando in visibilio il pubblico e Claudio Baglioni. «Sei la storia del Novecento», gli ha detto. «Da Mediaset ti hanno mandato la badante svizzera (Michelle Hunziker, ndr)». Poi il via alla sarabanda di battute. Vedendo la media di signore con ventaglio: «Quest’anno all’Ariston ci sono più Milf (donne mature ancora attraenti, ndr) che alle terme di Saturnia». Poi inizia il tiro a bersaglio su Baglioni: «Guarda che stile, sembri lo zio di Gianluca Vacchi»; «e poi come scendi bene le scale… da solo! Il mare ti fa bene alle ossa, stai bene… È romantico che tu abbia invitato la tua prima fidanzatina per i 50 anni di carriera: come chi? Quella che balla con Lo Stato Sociale!».

 

 

Ha anche la sfrontatezza di affrontare la politica: «Sai che c’è un politico in platea? Finalmente è potuto venire, dopo tre anni che conduceva uno di colore (Carlo Conti, ndr) se l’è sentita…». Il riferimento era Matteo Salvini, ieri in sala con la sua compagna.

Ma il vero capolavoro Virginia lo ha compiuto scongelando il “dittatore artistico” che per convincere lei a cantare, si è esibito in un’imitazione di Belen Rodriguez che ha sorpreso la stessa Virginia. Ci son volute tre puntate per vedere Baglioni lasciare quella maschera da gran sacerdote della musica italiana. Poi, com’era nei patti, Virginia ha accettato di cantare. E l’operazione per la sistemazione degli auricolari si è trasformato in uno spericolatissimo gioco di mani da parte di Baglioni. Risultato: dai social si è alzata una vera onda per chiedere che sia a lei a condurre il Festival del prossimo anno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia