Da Seoul a...

I 10 musei più visitati al mondo

I 10 musei più visitati al mondo
10 Aprile 2015 ore 12:22

Come ogni anno, la rivista italiana il Giornale dell’arte, in collaborazione con l’omonimo The art newspaper britannico, ha stilato la classifica dei musei più visitati del mondo. Nel 2014, a farla da padrona è stata Londra, che ha inserito ben quattro musei fra i primi dieci classificati; per il resto, un po’ di Italia, che conferma comunque una certa incapacità nello sfruttare il proprio patrimonio artistico, e ad alcune inaspettate sorprese asiatiche.

 

10) National Museum of Korea, Seoul

National_Museum_of_Korea

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Trattasi del museo più importante della Corea del Sud. Venne istituito nel 1945 e nel 2005 fece segnare un incredibile record di visite annuali, con 20 milioni di tagliandi staccati. La struttura ospita reperti di ogni epoca, dal Paleolitico fino agli anni più recenti, tutti legati alla storia e al territorio del Paese. In particolare, il grande centro di attrazione turistica è rappresentato dal Tesoro Nazionale della Corea, una vasta esposizione di preziosissimi oggetti e gioielli appartenenti alle famiglie imperiali. I meravigliosi giardini che contornano la struttura sono un ulteriore incentivo a spendere qualche moneta per visitare il museo.

 

9) National Gallery of Art, Washington D.C.

La genesi di questo museo è molto particolare: anzitutto, venne istituito per decreto del Congresso, nel 1937, e fu quindi letteralmente una scelta politica; in secondo luogo, l’input venne dato da una serie di donazioni fatte agli Usa da diversi Paesi europei consistenti in opere del Cinque, Sei, e Settecento. In questo modo, il museo oggi presenta una vastissima gamma di generi e autori, che va da Van Gogh, Turner e Delacroix fino a Picasso, Renoir e Manet.

 

8) Natural History Museum, Londra

All’ottavo posto si esce dal seminato dell’arte: in questo museo a governare sono la botanica, l’entomologia, la mineralogia, la paleontologia e la zoologia. Originariamente parte del British Museum, ma staccatosene nel 1881, il NHM ospita la più vasta collezione di reperti naturalistici di tutto il mondo: una vera manna per tutti gli appassionati di scienze della Terra.

 

7) National Palace, Taipei

National_Palace_Museum_(0155)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nonostante sia situato a Taiwan, è il museo nazionale cinese, nonché lo scrigno in cui sono conservati i pezzi d’arte più celebri della millenaria storia della Cina. La collezione comprende oltre 8 mila anni di storia cinese, dall’età neolitica alla tarda dinastia Qing (primi anni del Novecento). Nel 2014, la forte affluenza è stata dovuta soprattutto dalle tre esposizioni di opere dell’artista Tang Yin, vissuto a cavallo  fra il Quattro e il Cinquecento e uno dei cardini dell’arte cinese di tutti i tempi.

 

6) Tate Modern, Londra

La Tate Modern si conferma al sesto posto (pur avendo aumentato di oltre un milione di visitatori i dati del 2013) grazie soprattutto alla mostra su Henri Matisse, The Cut-Outs (ritagli di carta). È la prima volta nella storia dell’istituzione britannica che una mostra riesce a superare il mezzo milione di visitatori. In sé, il museo è una delle principali raccolte di opere di arte contemporanea del mondo, e l’afflusso dei visitatori è certamente favorito dal fatto che quasi tutto le esposizioni sono gratuite.

 

5) Musei Vaticani, Roma

Finalmente Italia (anzi, Città del Vaticano): i Musei Vaticani sono una delle raccolte d’arte più ampie al mondo, grazie alle immense fortune artistiche ottenute dai Papi nel corso dei secoli. Provare a riassumere la sterminata quantità di tesori racchiusi in questa struttura è imprese impossibile: certo è che, probabilmente, non esiste altro luogo al mondo in cui sia possibile immergersi con tanta completezza nel patrimonio artistico italiano. Che non è che sia proprio irrilevante.

 

4) Galleria degli Uffizi, Firenze

Altra perla italiana: la Galleria degli Uffizi ospita una superba raccolta di opere d’arte inestimabili, derivanti, come nucleo fondamentale, dalle collezioni dei Medici, arricchite nei secoli da lasciti, scambi e donazioni. Divisa in varie sale allestite per scuole e stili in ordine cronologico, l’esposizione mostra opere dal Due all’Ottocento, con la migliore collezione al mondo di opere del Rinascimento.

 

3) Louvre, Parigi

Probabilmente, il museo più famoso al mondo, contente alcune delle opere più celebri dell’intera storia dell’arte mondiale, come la Gioconda di Leonardo, i Prigioni di Michelangelo, Amore e Psiche di Canova, La zattera della Medusa di Gericault e La Libertà che guida il popolo di Delacroix. Celeberrimo è l’ingresso del museo, consistente nella famosissima piramide di vetro voluta da Mitterrand e completata nel 1989.

 

2) National Gallery, Londra

Museo prettamente dedicato alla pittura, nacque come una modesta collezione, che si espanse fino a diventare punto di riferimento mondiale grazie al leggendario direttore Sir Charles Lock. Il suo punto di forza risiede nel fatto di contenere almeno un’opera di ogni grande maestro europeo operante dal Medioevo al post-Impressionismo. Una completezza che chiama a gran voce milioni di turisti ogni anno.

 

1) British Museum, Londra

Vince questa classifica il British Museum di Londra, una vera e propria istituzione che affonda le proprie radici fin nel Settecento. Il museo ospita circa 8 milioni di oggetti che testimoniano la storia e la cultura materiale dell’umanità dalle origini ad oggi e, addirittura, molti di questi sono ammassati negli scantinati per mancanza di spazio. Fra le principali opere contenute, la Stele di Rosetta, alcuni resti del Mausoleo di Alicarnasso, diversi esempi di mummie egiziane, una statua originale dei famosi megaliti dell’Isola di Pasqua, e persino alcune impronte di Buddha.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia