Fornovo

Il Papa ringrazia il bergamasco Nicolas, 19 anni, che ha scritto un inno per lui

«Abbiate Coraggio» sarà registrato a Castel Rozzone il 12 settembre

Il Papa ringrazia il bergamasco Nicolas, 19 anni, che ha scritto un inno per lui
22 Agosto 2020 ore 00:26

Ha scritto un inno dedicato a Papa Francesco, prendendo spunto dalle parole pronunciate dal Pontefice ai giovani e dalla prima lettera rivolta alla chiesa «Sogno una Chiesa povera e per i poveri». Lo spartito – per coro a quattro voci e organo – è stato creato a quattro mani dal 19enne fornovese Nicolas Tonoli e dal maestro Roberto Baracchini nel momento più difficile, in piena pandemia, e ha voluto lanciare un messaggio di speranza. A cominciare dal titolo scelto, «Abbiate Coraggio», ispirato da una frase che il Papa aveva pronunciato in un discorso.

«Abbiate coraggio di essere felici». «In un passaggio delle lettera il Papa diceva: “Abbiate coraggio di essere felici” – ha spiegato l’autore del testo sacro, Nicolas – In un momento di tristezza, mentre la pandemia stava colpendo così duramente, quella frase mi ha colpito al punto che l’ho scelta come titolo per l’inno che, insieme al maestro Baracchini, abbiamo voluto dedicare al Pontefice». Nicolas, ai primi di maggio, ha spedito lo spartito alla Santa Sede, accompagnato da una lunga lettera indirizzata a Papa Francesco nella quale gli raccontava il suo impegno per la comunità che lo ha cresciuto e come stesse maturando la sua vocazione. Forte per lui era stata l’emozione di aver visto dal vivo il Papa, nel giugno 2017, sulla tomba di don Primo Mazzolari a Bozzolo. Nicolas, che è anche un appassionato di musica sacra e cantore nel coro di Castel Rozzone, terminati gli esami di maturità si è concesso un periodo di vacanza. E’ stato al rientro a Fornovo che ha trovato una graditissima sorpresa.

Il grazie del Pontefice. «Nella cassetta della posta c’era una busta gialla. Pensavo si trattasse di qualche comunicazione del Ministero per la maturità – ha raccontato il 19enne di Fornovo – Ho visto però i miei genitori un po’… strani. Quando l’ho presa in mano e ho visto lo stemma della Segreteria di Stato Vaticana l’emozione è stata davvero forte». Il Santo Padre aveva risposto con una lettera al giovane, ringraziandolo per l’inno sacro a lui dedicato, assicurandogli il suo ricordo nella preghiera al Signore e incoraggiandolo a «vivere in ascolto della sua Parola, attraverso la meditazione quotidiana del Vangelo e la frequenza assidua ai sacramenti della Riconciliazione e della Eucarestia». Infine, il Pontefice ha firmato la missiva così: «Anch’io ti saluto cordialmente, augurando ogni bene nel Signore».

Sarà registrato il 12 settembre a Castel Rozzone. L’inno sacro, ben presto, ha fatto il giro del mondo. «Tanta parrocchie mi stanno contattando per avere lo spartito: dall’Italia come dall’estero. Mi hanno chiamato diverse riviste cattoliche, anche dalla Francia e dalla Bulgaria – ha continuato Nicolas – Non mi aspettavo che l’inno riscuotesse tasso interesse, come non mi aspettavo una risposta dal Vaticano». Il passo successivo sarà la registrazione dell’inno «Abbiate Coraggio» che si terrà sabato 12 settembre nella chiesa parrocchiale di Castel Rozzone. In questi giorni si stanno svolgendo le prove. «Incideremo l’inno a Castel Rozzone, con la direzione del maestro Roberto Bacchini. All’organo ci sarà il maestro Luca Vignali, accompagnato da cinque archi, timpano e l’orchestra – ha concluso Nicolas Tonoli – L’interpretazione sarà affidata ad un ensemble formato da 60 cantori provenienti dai cori di Castel Rozzone, Fornovo, Caravaggio, Mozzanica, Capralba, Bariano, Misano e dal coro Donizetti di Bergamo. Mi piacerebbe che questo brano venisse poi cantato in tutta Italia come Inno al Santo Padre».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia