Serie web e un po' diario

La vita in famiglia (comica) è social Pozzolis Family, da Facebook ai libri

La vita in famiglia (comica) è social Pozzolis Family, da Facebook ai libri
Personaggi 26 Settembre 2017 ore 06:30

Lei si chiama Alice Mangione, è bergamasca, nonché figlia di una voce nota di Radio Alta (e volto noto di Bergamo Tv), Teo Mangione. Con il marito Gianmarco Pozzoli, volto noto di Zelig, ha avuto un’idea brillante: creare una guida ironica e divertente sulla vita familiare. Una sorta di serie-diario, tutta social. Parlando di sé – la coppia ha due figli, Giusuè, due anni, e Olivia Tosca, due mesi – ma soprattutto ironizzando, restando proprio in tema famiglia. Alcuni esempi? Una serie di frasi «da non dire mai in sala parto» oppure «che irritano una donna incinta. E poi il sesso (fantasma) durante la gravidanza, come cambiano le abitudini di una coppia, e via dicendo. I video sono divertenti e vanno dritti al punto. Si ride, ma c’è anche tanta saggezza e buon senso. Il popolo di Facebook ha decisamente gradito: la pagina ha 434mila mipiace, al momento. Ma continuano a crescere.

 

 

Da Facebook alla libreria. Il successo social ha portato allo sbraco in libreria, per Mondadori, con Un figlio e ho detto tutto. Si tratta sia di un romanzo comico sia di un diario personale. Un ritratto senza filtri dei dubbi e delle scoperte di una generazione che affronta oggi la sfida di passare da due a tre. Sottoposti all’ambiziosa pretesa di voler vivere al massimo la dimensione di coppia e quella di bravi genitori, come tante coppie, i Pozzolis  offrono un’iniezione di positività. Disincantata, scevra da ipocrisie, però.

 

 

Come è nata l’idea. «Sono una comica, era inevitabile che decidessi di trattare l’argomento che più aveva preso spazio nella mia vita – racconta Alice in un’intervista La Gazzetta dello Spettacolo -. Anche nel mio punto vita. Siccome mi trovavo lontano dalla mia città e avevo molto tempo a disposizione, ho iniziato a fare dei video che poi hanno coinvolto tutta la famiglia, ed ecco nata The Pozzolis Family». Si vanno a toccare anche temi delicati, con leggerezza ma rispetto. E intelligenza. «Quando abbiamo fatto un video serio che parla di depressione post-partum – dice ancora Alice - sono state tantissime le donne che ci hanno scritto in posta privata, alle quali abbiamo dato dei riferimenti reali per aiutarle a risolvere il loro problema. I social vengono spesso additati per essere “separatori”, io credo che nel nostro piccolo, aver parlato di tanti argomenti anche scomodi, stia aiutando le mamme a sentirsi meno sole e soprattutto che i problemi che consideravano personali in realtà riguardano tutte. Queste cose poi succedono nella fase della vita in cui ci sentiamo più fragili e insicure, per questo la nostra proposta è “fidatevi di voi stesse, chiedete aiuto quando serve e mandate a quel paese tutti quelli che vogliono interferire!”».

Tutto fatto in casa. «Insieme a Giamma siamo dei creatori di contenuti – spiega Alice -, principalmente comici, dove facciamo tutto dalla a alla z, ideiamo, scriviamo, recitiamo, montiamo, pubblichiamo. Non mi sono mai sentita così spontanea come adesso, in tutte le forme di comunicazione che stiamo sperimentando. E poi ho trovato la formula magica per unire la cosa che ho sempre desiderato fare e l’essere mamma, non potrei essere più felice di così».