Da Sirena in Brasile a...

Le 10 migliori discoteche del mondo

Le 10 migliori discoteche del mondo
18 Aprile 2015 ore 16:04

La aspettavano moltissimo, sia gli addetti ai lavori che i ragazzi della notte, frequentatori abituali di discoteche di tutto il mondo. Stiamo parlando della speciale classifica stilata dalla rivista DjMag, abbreviazione di Dj Magazine, che dal 1991 è una sorta di vera e propria Bibbia delle strutture house notturne. Ogni anno il mensile britannico pubblica due speciali graduatorie: una premia il miglior Dj dell’annata votato dal pubblico, mentre la seconda incorona le migliori discoteche al mondo ed è stilata dagli stessi Dj. Per quello che riguarda l’Italia è ancora la Romagna a farla da padrona con il conosciutissimo Cocoricò di Riccione in 16esima posizione e la new entry tra le big dell’Altromondo di Rimini.

 

10) Sirena, Maresias (Brasile)

10

Il Sirena, fondato nel 1997, è stato il primo locale latino-americano in grado di richiamare i maggiori Dj di tutto il mondo in Brasile. L’attrazione maggiore per le 4000 persone ospiti della discoteca è certamente la Pistinha, pavimento di legno posto all’esterno della struttura situato a pochi passi dalla baia di Maresias (panorama suggestivo soprattutto all’alba quando il sole sovrasta gli alberi della giungla specchiandosi nel mare).

 

9) Ushuaia, Ibiza (Spagna)

09

Aperto nel 2011 è il locale notturno più innovativo di Ibiza e con le sue 4500 persone fisse presenti è anche la discoteca maggiormente frequentata da Dj famosi del calibro di Armin Van Buren e David Guetta. Una vincente operazione di marketing che coniuga alla perfezione un luogo che è allo stesso tempo discoteca, acquapark ed albergo.

 

8) BCM, Maiorca (Spagna)

08

Fondato nel 1988 è la “risposta” di Maiorca ai locali di Ibiza. È in grado di accogliere circa 3000 persone ed è caratterizzato dalle varie aree in cui è articolato il locale: il piano principale è totalmente formato dalla pista da ballo, mentre al piano inferiore sono organizzati i vari eventi a tema con feste a bordo piscina e battaglie di colore a ritmo di musica dance.

 

7) Zouk, Singapore (Singapore)

07

Giusto per non lasciare l’Octagon solo ecco lo Zouk, locale futuristico sito in Singapore. È considerato il locale notturno più famoso di tutto l’Oriente e meta preferita dei deejay internazionali durante le loro tappe asiatiche. Le 3000 persone ospitate possono muoversi in tre differenti spazi: la “classica” pista da ballo, l’area Velvet Underground (dove ascoltare musica house) e la parte Phuture, che altro non è che un bar con un sottofondo di musica R&b.

 

6) Octagon, Seul (Corea del Sud)

06

Il primo locale asiatico presente in classifica è dal 2011 il punto di riferimento per i giovani coreani che hanno assistito negli anni ad un via vai continuo di discoteche. È situato nel seminterrato del New Hilton Hotel e possiede il miglior sistema audio di tutta la capitale coreana. Arriva ad ospitare circa 2500 persone.

 

5) Amnesia, Ibiza (Spagna)

05

Presente nella località spagnola dal 1976, era un ex fattoria nelle Baleari adibita inizialmente a locale all’aperto. Negli anni ’70 era il luogo di ritrovo degli hippies del posto, e divenne in seguito il primo club afterhours al mondo (apriva alle 5 del mattino). Il locale vanta due enormi piste prive di arredamento dove i nottambuli cantano con il deejay come ad un concerto. La capienza massima è di 5000 persone.

 

4) Pacha, Ibiza (Spagna)

04

Il Pacha ha fatto la storia delle discoteche mondiali ed è forse il locale notturno più conosciuto in tutto il pianeta. Il primo locale Pacha venne fondato nel 1987 fuori Barcellona a Sitges, quello di Ibiza venne aperto pochi anni dopo e, sfruttando la località balneari, si issò tra il meglio delle discoteche del pianeta. Oggi i club Pacha in attività sono ben 14 anni, ed in più è attiva una vasta campagna promozionale d’abbigliamento a marchio proprio molto conosciuta a livello mondiale. Ospita ogni sera circa 3000 persone.

 

3) Hakkasan, Las Vegas (Stati Uniti)

03

Si sa che gli americani tendono a fare le cose in grande ed anche sulle discoteche vanno forte. L’Hakkasan conta più di 500 persone che vi lavorano e, per costruirlo sulle ceneri di un precedente locale, ci sono voluti oltre 160 milioni di dollari. Ora però ci sono quattro discoteche e due ristoranti dislocati su ben cinque piani della struttura, per una capienza massima di 7000 posti.

 

2) Space, Ibiza (Spagna)

02Se la Romagna è la patria dell’house italiana, Ibiza è l’ombelico del mondo delle discoteche. Lo Space è un punto di riferimento per tutti gli “animali notturni”. Fondato nel 1989, come ricordato sul sito internet è il locale notturno che nella storia ha ottenuto più riconoscimenti e premi di qualunque genere. Può ospitare fino a 3.500 persone per serata.

 

1) Green Valley, Camboriù (Brasile)

01

È nel sud est del Brasile la patria della vita notturna. Situata in una cittadina di 100.000 abitanti, ma che in realtà ne potrebbe ospitare 10 volte tanti, il Green Valley è considerato un vero e proprio gioiellino. La location fantastica si trova accanto a Camboriù, una delle principali località balneari brasiliane; ospita 8.000 persone che ballano avendo alle spalle lo scenario panoramico creato dalla foresta atlantica del Morro de Aguada.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia