Le partite di domenica

Olanda all’ultimo respiro Costa Rica avanti ai rigori

Olanda all’ultimo respiro Costa Rica avanti ai rigori
27 Giugno 2014 ore 09:00

Un match bellissimo quello andato in onda domenica 29 giugno tra Olanda e Messico a Fortaleza. Dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato (e caratterizzato dal primo time-out concesso dall’arbitro Proenca per il gran caldo), nella ripresa il Messico passa in vantaggio con una magia di Giovani Dos Santos che scarica un imparabile tiro all’angolino della porta olandese. Gli arancioni guidati da Van Gaal non ci stanno, guadagnano metri e una serie infinita di calci d’angolo: da uno di questi al minuto 87arriva la palla a Snejider che dentro l’area di rigore scarica un missile in rete su cui il pur bravo portiere Ochoa nulla può. Ma non è ancora finita e, nel recupero, un super Robben si beve la difesa messicana sulla fascia finendo per essere atterrato in area da Rafa Marquez. Rigore che calcia con freddezza l’ex Milan Jan Klaas Huntelaar e che vale il 2-1 e la qualificazione degli olandesi per i quarti di finale. Dove affronteranno la sorprendente Costa Rica (1-1 contro la Grecia durante i tempi regolamentari, di Ruiz e di Papastathopoulos le reti) e vittoriosa ai rigori grazie alle parate del portiere Navas e al rigore decisivo segnato da Humana che segue l’errore del greco Gekas: continua la tavola dei Ticos.

 Il “Mondiale dei Mondiali” intanto sabato 28 giugno ha visto andare in scena due partite al cardiopalma. L’arresto cardiaco collettivo lo hanno rischiato 200 milioni di brasiliani che contro il Cile sono riusciti a passare il turno solo all’ultimo rigore, dopo una partita soffertissima, finita 1-1 ai supplementari. Dal dischetto, Neymar ha segnato, mentre il pallone tirato dal cileno Jara ha colpito il palo e attraversato paurosamente tutto lo specchio della porta prima di finire a lato. La nazione verdeoro, che si era fermata col fiato sospeso, è esplosa in un boato liberatorio. Il Cile, che avrebbe meritato di passare il turno, è piombato nella disperazione. Pochi minuti prima, un tiro di Pinilla si era maledettamente stampato sulla traversa.

La seconda partita ha visto di fronte al Maracanà l’Uruguay e la Colombia di Cuadrado e dell’atalantino Mario Yepes. Un altro match da ultima spiaggia e interpretato dagli attori in campo senza risparmiarsi. Ha prevalso, com’era prevedibile, la Colombia per 2 a 0. James Rodriguez ha segnato il gol più bello del Mondiale.

Ma ecco qua tutto il tabellone completo: tabellonefasefinale

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia