Da un articolo del New York Times

Un nido di libri tra le montagne Un sogno (realtà) in Colorado

Un nido di libri tra le montagne Un sogno (realtà) in Colorado
20 Aprile 2015 ore 10:00

05

 

Jeff Lee e Ann Martin, due coniugi del Colorado, hanno coltivato per decenni un progetto ambizioso che, se sarà portato a termine, costituirà un esempio incoraggiante di come perseveranza, speranza e molta pazienza possano realizzare grandi sogni. Si tratta del Rocky Mountain Land Library, una biblioteca particolare in cui i visitatori entreranno in contatto con due mondi a rischio di estinzione, quello del libro stampato e della natura incontaminata.

L’edificio scelto dalla coppia è un ranch situato a 3mila metri di altezza a Buffalo Peaks, sulle Montagne Rocciose. Jeff e Ann lo hanno ottenuto in affitto nel 2013, a un prezzo molto basso, dalla città di Aurora, in Colorado. Il rifugio ha ancora bisogno di vari interventi ristrutturativi prima di poter essere aperto agli ospiti: non ci sono elettricità né acqua corrente e le stanze devono essere imbiancate e ammobiliate. I due coniugi, tuttavia, non si sono persi d’animo e hanno ricevuto un prestito dal South Park National Heritage Area e da altri enti, che permetterà loro di ricostruire il tetto del ranch.

 

03

 

La strada è ancora lunga: per sistemare la struttura e renderla agibile ad escursionisti e studiosi occorrono ben 5 milioni di dollari. Una cifra enorme, ma Jeff e Ann sono convinti di potercela fare. Il loro progetto, infatti, ha destato l’interesse di molte persone, tra cui alcuni professori universitari che hanno già fornito il loro contributo. Se tutto andrà per il verso giusto, come ci auguriamo, il ranch ospiterà una biblioteca fornita di circa 300mila volumi, raccolti dalla coppia nel corso di più di quarant’anni , per un valore complessivo di più di 250mila dollari.

Tutti i libri riguardano il territorio occidentale degli Stati Uniti: dalle specie di flora e fauna che popolano la regione alle particolarità del terreno, fino ai testi scritti da illustri autori autoctoni. Le opere sono state scelte in modo tale da soddisfare le esigenze di tutti, dai lettori più esigenti e del settore, fino ai bambini impegnati in ricerche scolastiche. La biblioteca sarà il cuore pulsante del ranch, ma ci saranno anche studi per pittori, un dormitorio, e un’unica grande sala da pranzo in cui gli ospiti mangeranno insieme, in perfetta convivialità. Jeff Lee immagina fin d’ora le intelligenti discussioni di politica che si terranno sul porticato.

 

04

 

La nascita del progetto di Jeff Lee e Ann Martin risale all’inizio degli anni Novanta. Poco dopo essersi sposati, nel 1991, andarono al London Book Fair per motivi di lavoro e durante il soggiorno pernottarono al Saint Deiniol, in Galles, una libreria a forma di castello in cui si può anche alloggiare, proprio come se fosse un hotel. Il Saint Deiniol, con la sua Gladstone’s Library, è stato fondato nel 1889 da un ex Ministro, William Ewart Gladstone, e contiene esclusivamente volumi sulla natura, sulla cultura e le tradizioni del Galles. L’esperienza entusiasmò così tanto gli sposi che decisero di realizzare una struttura simile anche a casa loro, in Colorado.

Per tutti questi anni Jeff e Ann hanno continuato a voler creare uno spazio in cui sia possibile partecipare al legame diretto tra natura e cultura, per dimostrare che il libro non è una cosa inerte, ma un oggetto in relazione dinamica con la realtà. E ora che abbiamo conosciuto la loro storia, potremmo incominciare a volerlo – o a sognarlo – anche noi.

[Foto: Michael Ciagio for The New York Times]

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia