Persone
Secondo il sito Buzzfeed

I 15 borghi più belli d'Italia E sul podio c'è... Montisola!

I 15 borghi più belli d'Italia E sul podio c'è... Montisola!
Persone 03 Ottobre 2015 ore 12:36

Ci sono città in Italia che nessuno, specialmente se Italiano, dovrebbe esimersi dal visitare. La scelta delle trentuno località più belle è stata fatta da Buzzfeed e include sia centri noti al turismo sia luoghi meno conosciuti, ma altrettanti meravigliosi. Sono per lo più borghi di antica fondazione medievale, incastonati tra valli, oppure adagiati in riva a laghi e mari – gli stessi che fanno parte del club dei Borghi d’Italia. Tutti offrono un ricco retaggio storico, bellezze paesaggistiche da togliere il fiato e vicoli pittoreschi, per riaccendere l’immaginazione. Vi illustriamo le prime quindici.

 

15) Cervo, Liguria

Grazioso centro ligure, Cervo è diventato noto per la sua posizione elevata e per la presenza di alcune sorgenti d’acqua.

 

14) Montegridolfo, Emilia-Romagna

02

È posto sul crinale che separa il versante romagnolo da quello marchigiano. Nel corso della storia, Montegridolfo è stato conteso da Malatesta, Montefeltro, Borgia, Veneziani e dalla Chiesa. Assai modesto come estensione, ha mantenuto per moltissimo tempo lo stesso numero di abitanti: se nel 1500 erano 950, oggi sono poco più di 1000.

 

13) Treia, Marche

Treia è stata fondata dai Piceni o dai Sabini, sicuramente in epoca pre-romana. Il toponimo rinvia alla dea Trea-Jana, una divinità di origine greco-sicula che qui era venerata. Ancora oggi, inoltre, è visibile la forma di un anfiteatro risalente al dominio romano.

 

12) Locorotondo, Puglia

Fa parte delle “città bianche” di Puglia. Come suggerisce il nome, Locorotondo ha una caratteristica forma circolare, ripetuta in modo da formare degli anelli concentrici. Sulla sommità della collina a cui si appoggia il borgo è possibile ammirare un belvedere panoramico.

 

11) Dozza, Emilia-Romagna

Centro_storico_di_Dozza_6

Dozza si trova a sud di Bologna e dista 6 chilometri da Imola. Il centro è un vero e proprio museo a cielo aperto: le facciate delle case sono dipinte a murale, le piazze sono opere artistiche. I lavori sono stati realizzati tutti da artisti contemporanei. Se volete fare una visita a Dozza, il momento migliore è tra maggio e settembre: durante questi mesi, infatti, si celebra la “Festa del Vino” e si può partecipare alla “Nuova Biennale del Muro Dipinto”.

 

10) Framura, Liguria

Situata sulla costa ligure, la piccola località di Framura si trova all'interno di una delle tante insenature e calette, tipiche della costa frastagliata ligure. Molto caratteristico è il suo porticciolo.

 

9) Montelupone, Marche

montelupone-700x364

Il nome deriva probabilmente dalla potente famiglia longobarda dei Luponi (le fonti parlano di un certo Lupo I, di cui si ha notizia intorno all´anno 787). Montelupone ha conservato molto bene le testimonianze della sua ricca storia: risalgono al Medioevo le mura castellane, le quattro porte d´ingresso e l´originale pavimentazione in pietra.

 

8) Compiano, Emilia-Romagna

Compiano, in provincia di Parma,è un borgo appenninico racchiuso dall'antica cinta muraria, sulla quale si aprono due ingressi fortificati. È attraversato dalla Strada del Fungo Porcino, prodotto tipico e rinomato di tutta l`area dell`Appennino Parmense, dotato del marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta).

 

7) Montemerano, Toscana

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto.Il caratteristico borgo medievale fu edificato nel corso del XIII secolo dagli Aldobrandeschi, ma poi nel secolo successivo il controllo del paese passò ai Baschi. Finì nelle mani di Siena nel XV secolo e diventò una grande fortezza.

 

6) Otranto, Puglia

Otranto fa parte del Patrimonio Culturale dell’UNESCO. Sulla costa adriatica del Salento, è il comune più orientale d’Italia. Di fondazione greca, il centro venne poi colonizzato dai romani, dai bizantini e dagli aragonesi. Da Otranto prende inoltre il nome il famoso Canale che separa l’Italia dall’Albania.

 

5) Civita di Bagnoregio, Lazio

Civita di Bagnoregno è abitata da una decina di persone ed è raggiungibile attraverso un ponte pedonale costruito soltanto nel 1965. L’isolamento del paese è dovuto anche alla progressiva erosione della collina e della vallata circostante, erosione che ha portato alla formazione dei calanchi. Civita di Bagnoregio è anche nota come “la città che muore”, proprio per la scarsità dei suoi abitanti.

 

4) Gangi, Sicilia

Qualche tempo fa si era diffusa la notizia che a Gangi le case sarebbe state date gratuitamente a chi si fosse impegnato a ristrutturarle. Questo la dice lunga sulla densità abitativa del paese, il cui centro era però popolato già in età preistorica. Lungo la vallate del fiume Gangi, infatti, sono state rinvenute delle tombe risalenti al Neolitico.

 

3) Atrani, Campania

Il piccolo borgo si trova a 700 metri da Amalfi; le divide solo un promontorio roccioso. Atrani fa (ovviamente) parte della Costiera Amalfitana, ma al contrario di altri centri è molto più tranquilla e meno frequentata dal turismo internazionale.

 

2) Monte Isola, Lombardia

Nel Lago d’Iseo, in terra bresciana, Monte Isola è una piccola oasi di tranquillità. Ed è pure vicina a Bergamo: l'isola è infatti raggiungibile in traghetto dalla sponda di Tavernola Bergamasca. Chi invece si trovasse a Brescia, potrebbe recarsi ai porti di Sulzano e Sale Marsino, e da lì imbarcarsi per Monte Isola. In entrambi i casi, i collegamenti sono giornalieri.

 

1) Vernazza, Liguria

Al primo posto il sito statunitense ha posto Vernazza, la cittadina ligure che fa parte delle Cinque Terre. Le sue case a picco sul mare, accese dai colori vividi delle abitazioni dei pescatori, costituiscono uno spettacolo unico. Chi le vede una volta, non se le può dimenticare.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter