Persone
La notizia di mercato

Atalanta, accordo col Monaco Arriva l'attaccante Monachello

Atalanta, accordo col Monaco Arriva l'attaccante Monachello
Persone 21 Luglio 2015 ore 15:28

Colpo a sorpresa dell’Atalanta. Mentre tutti si aspettano un difensore centrale titolare (e su quel fronte non ci sono aggiornamenti) i dirigenti nerazzurri hanno chiuso per Gaetano Monachello, attaccante di Agrigento classe 1994 del Monaco. L’acquisto è di prospettiva: Monachello è un centravanti puro che nell’anno passato ha disputato il campionato di Serie B con il Lanciano (8 gol in 24 partite). Abile a giocare con entrambi i piedi, arriva a Bergamo a titolo definitivo. Secondo alcune indiscrezioni, il giocatore ha firmato un contratto triennale con opzione per una quarta stagione, l’Atalanta ha battuto la concorrenza di Carpi, Cagliari e Livorno regalando a Reja un nuovo giovane attaccante italiano, pagato poco più di 500mila euro.

Dalla Sicilia a Bergamo attraversando l’Europa. Monachello è un autentico giramondo e ha mosso i primi passi da calciatore nel Gattopardo Calcio, formazione dell’agrigentino. Nel 2006 gli occhi dell’Inter si posarono su di lui: il primo viaggio importante della sua carriera lo portò a Milano dove rimase fino al 2012, quando compì 18 anni. Dopo un passaggio al Parma con cui arrivò alle semifinali del Torneo di Viareggio, l’attaccante iniziò il suo percorso nelle giovanili della Nazionale con l’Under 17 e si preparò a spiccare il volo verso l’Europa. Nella stagione 2012/2013 visse la prima esperienza estera nella formazione ucraina del Metalurg Donetsk (serie A), ma dopo solo 4 presenze senza gol il mercato invernale gli schiuse le porte di Cipro. Con la maglia dell’Olympiakos Nicosia giocò 14 partite mettendo a segno 7 reti. Purtroppo il club retrocedette in seconda divisione, ma la carriera di Gaetano era cominciata e di lì a poco suonarono per lui le sirene francesi. Anzi, monegasche.

 

 

Il magnate russo lo porta in Francia. Monachello venne notato dal Monaco, fresco del ritorno in Ligue 1 nell'estate 2013. Il club del Principato decise di tesserarlo subito con un contratto biennale che conteneva anche un’opzione per il terzo anno. In quei giorni, il talento siciliano si esprimeva così a Tuttomercatoweb.com. «La società sta costruendo una grandissima squadra e per me sarà una grande emozione dividere lo spogliatoio con campioni come Falcao (con lui, nella foto sopra, ndr). Anche solo allenarmi con lui mi sembra una cosa incredibile. Ranieri? Ancora non ho avuto modo di parlare con il mister perché la squadra è in ritiro in vista dell'ultima giornata di Ligue 2, ma sarà un onore lavorare con lui. Sarà una cosa bellissima lavorare con tanti italiani come il mister, Andrea Raggi e il ds Riccardo Pecini. Spero che tutti mi aiutino a crescere tanto».

Belgio, Grecia e Italia. Nonostante i suoi sogni, Gaetano Monachello nell’agosto del 2013 venne ceduto in presto al Cercle Bruges, nella massima serie belga. Con 16 presenze e solo 1 gol non convinse però i dirigenti, e a gennaio venne spedito in Grecia dove con la maglia dell’Ergotelis si fermò a 2 gol in 10 partite. L’estate scorsa, il Monaco decise di mandarlo a giocare nella serie B italiana: con la maglia del Lanciato il centravanti si fa conoscere al pallone nostrano e chiude l’annata con 8 reti in 24 partite: è il miglior cannoniere della squadra (assieme a Piccolo e Thiam), e aiuta gli abruzzesi a rimanere in cadetteria. Le sue prestazioni gli valgono la convocazione nella Nazionale Under 20: la prima gara lo vede protagonista con una doppietta al Qatar, e nei mesi a seguire molte squadre del massimo campionato accendono i fari su questo ragazzo di 185cm che calcia bene con entrambi i piedi e partecipa molto alla manovra offensiva. Chievo, Palermo, Verona e Genoa erano segnalate sulle sue tracce. È arrivata l’Atalanta e ha chiuso la partita: il ragazzo a Bergamo sarà affiancato a Pinilla e Denis, ma uno che dice di ispirarsi al fenomeno brasiliano Ronaldo non ha paura di un po’ di concorrenza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter