Persone
in onda questa sera

Giorgio Pasotti medico al fianco di Anna Valle nella serie tv "Lea un nuovo giorno"

Vestirà i panni di Marco Colomba, primario del reparto di pediatria dell’ospedale di Ferrara in cui dopo una lunga aspettativa tornerà a lavorare la sua ex moglie, l’infermiera Lea Castelli, interpretata da Anna Valle

Giorgio Pasotti medico al fianco di Anna Valle nella serie tv "Lea un nuovo giorno"
Persone Bergamo, 08 Febbraio 2022 ore 14:55

Giorgio Pasotti sarà tra i protagonisti di “Lea un nuovo giorno”, serie tv in quattro puntate che debutterà questa sera (martedì 8 febbraio) alle 21.25 su Rai1. L’attore bergamasco vestirà i panni di Marco Colomba, primario del reparto di pediatria dell’ospedale di Ferrara in cui dopo una lunga aspettativa tornerà a lavorare la sua ex moglie, l’infermiera Lea Castelli, interpretata da Anna Valle. La coppia si era separata dopo la perdita del loro primo figlio.

Terzo personaggio chiave nella fiction, realizzata da Rai Fiction in collaborazione con Banijay Studios Italy e con la regia di Isabella Leoni, è Arturo Minerva, interpretato da Mehmet Günsür, un padre single che arriva nella struttura sanitaria per ricoverare sua figlia. Tra i corridoi dell’ospedale di Ferrara, luogo in cui è ambientata la serie, Lea dovrà anche confrontarsi con la nuova compagna dell’ex marito, una ginecologa, e sua ex migliore amica.

Lo sceneggiato televisivo, pur non affrontando direttamente le problematiche e l’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid in Italia, è dedicata agli operatori sanitari che in questi due anni hanno curato e assistito i malati ricoverati negli ospedali italiani.

Un tema particolarmente caro a Giorgio Pasotti, che aveva dedicato il suo secondo film da regista “Abbi fede” a Bergamo e, in modo particolare, a sua zia, deceduta a causa del coronavirus durante la prima ondata della pandemia, nei giorni dell’apice dell’emergenza sanitaria. Lui stesso aveva raccontato che la salma era tra quelle trasportate dai camion militari fuori dalla nostra provincia per essere cremate.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter