Persone
Con una sorridente fotogallery

Il principe Harry compie trent'anni ed è ancora uno scapolo (d'oro)

Il principe Harry compie trent'anni ed è ancora uno scapolo (d'oro)
Persone 15 Settembre 2014 ore 11:12

L’enfant terrible di casa Windsor compie 30 anni. Secondogenito del Principe Carlo d’Inghilterra e della compianta Lady D, Henry del Galles, meglio noto come Harry d’Inghilterra, si è sempre distinto per la sua vita birichina e sopra le righe. Dalle molteplici fidanzate alle sbronze in compagnia, in questi primi sei lustri si è sempre distinto dal fratello William per il suo temperamento vivace e fuori dagli schemi. Il regalo di compleanno più prezioso arriva dalla sua mamma, morta nel 1997. Per suo volere, infatti, da oggi è stata accreditata sul conto del rampollo la sua parte di eredità: 10 milioni di sterline, su per giù 12 milioni di euro, che si vanno ad aggiungere allo stipendio annuale di 40mila sterline come ufficiale delle forze armate e sui due milioni di sterline che gli ha lasciato in eredità la bisnonna, la regina Madre. Anche il fratello William aveva ricevuto la stessa cifra quando aveva raggiunto il traguardo nel 2012.

Qualche giorno fa, commentando l’imminente genetliaco Harry aveva detto: «Sto lentamente cominciando a sentirmi vecchio...In realtà, sono piuttosto vecchio, ma penso di essere sempre giovane dentro». In uscita, come per tutti i grandi personaggi che si rispettino, anche una sua biografia autorizzata e redatta dal giornalista Penny Junor.

Dopo l’annuncio della nuova gravidanza della duchessa di Cambridge, la cognata Kate Middleton, moglie del fratello William, Harry è diventato quinto nella linea di successione al trono inglese ma rimane comunque lo scapolo più ambito al mondo. Pare abbia commentato la notizia dell’arrivo del secondo nipote affermando: «Non sto nella pelle all'idea che soffra un po' con un altro figlio, sarebbe bello vederlo alle prese con una femmina».

15 foto Sfoglia la gallery

L’attività di beneficienza: altro che malandrino. Oggi Harry festeggerà i suoi primi 30 anni agli Invictus Game, i Giochi paralimpici da lui patrocinati, che hanno riunito in questi giorni a Londra 400 militari disabili provenienti da tredici Paesi differenti. Harry, infatti, sembra voler fare di tutto per scrollarsi di dosso la fama di pecora nera che lo accompagna fin dai tempi del college, quando a Eton non brillava per i risultati scolastici quanto piuttosto per lo sport, le bravate ai party e la sua innata indole da tombeur de femme. Di lui si è detto di tutto, anche che non fosse figlio di Carlo ma di James Hewitt, ex maggiore dell’esercito e amante della madre. Ci ha pensato il test del Dna, effettuato su un fazzoletto di carta utilizzato da Harry, a mettere a tacere le voci.

Un’immagine da bello e dannato che con gli anni Harry ha cercato di ridimensionare, manifestando la voglia di servire con le armi la Corona inglese. È stato in Afghanistan tra il 2007 e il 2008. Il principe, inoltre, è da sempre impegnato in attività benefiche. Una propensione alla carità e all’attivismo che ricordano la madre. Recentemente Harry si è recato in visita in Cile e ha saputo regalare sorrisi ai bambini di un centro di recupero per disabili.

È ancora single. Le donne sono sempre state la sua passione, anche se oggi è ufficialmente single. Superato il trauma della separazione dalla fidanzata Cressida Bonas, i tabloid gli hanno attribuito un nuovo amore con la bella e giovane ereditaria egiziana Enayat Younes. Prima ancora sembrava ci fosse una liason con la scozzese Camilla Thurlow, già Miss Edimburgo. Si erano conosciuti in una ONG, The Halo Trust, nella quale lavora la giovane e nella quale collabora anche il giovane principe come aveva già fatto sua madre Lady D. La stampa inglese non ha perso l’occasione e ha pubblicato la foto dei due giovani in un esclusivo club di Londra. Prima della fine dell’amore con la Bonas, ha dovuto fare i conti con un altro amore finito, quello con Chelsy Davy, che molti hanno definito come il grande amore del principe playboy d’Inghilterra. La ragazza ha deciso di convolare a nozze con un 30enne gioielliere di grido inglese.